Baseball Riot - Recensione

Se c’è una cosa che Angry Birds ci ha insegnato è che il gameplay di un gioco creato per piattaforme mobili deve essere semplice e allo stesso tempo divertente, e Baseball Riot mira, senza sicuramente nasconderlo, a raggiungere i fasti del famoso brand della Rovio. Ma riuscirà nel suo intento?

Legamenti

Tutto comincia quando la Explodz, una bevanda assuefacente, viene messa sul mercato costringendo i suoi fan ad assumerne sempre di più ed il nostro protagonista Gabe Carpaccio, promessa del baseball ritiratasi per un grave infortunio, si ritrova a doverli abbattere a suon di Home Run nonostante non ne sia propriamente entusiasta.

Ball

Il gameplay è semplice: il nostro Gabe sarà fermo in un punto specifico del livello di gioco, e starà a noi decidere dove puntare il tiro per colpire quanti più avversari possibili con la stessa pallina. A farci da ostacolo sarà il numero limitato di palle che avremo a disposizione e avversari che via via dovranno essere abbattuti colpendoli in maniere specifica, pena la perdita di un tiro. Ad esempio ci saranno nemici muniti di guantoni da baseball che intercetteranno il nostro tiro se colpiti di fronte ad altezza media, ma che se colpiti in basso o alle spalle non potranno fermarci, oppure altri vestiti da arbitro da baseball, totalmente immuni se colpiti nella parte anteriore. I livelli saranno composti da piattaforme, vetri che rompendosi bloccheranno la nostra pallina, casse e molto altro.

Fault

Baseball Riot è un gioco che raggiunge a metà gli obbiettivi che si era preposto. Infatti dopo un po’ il gameplay, per quanto varieranno gli avversari e i livelli, sarà sempre lo stesso e ci renderà noioso persino avviarlo. Iinoltre gli sviluppatori non hanno pensato di inserire una scala di premi per chi magari completa al meglio i puzzle, oppure power up e magari altri bonus che spingano il giocatore a migliorarsi sempre. Insomma, noioso come una partita di baseball per chi non conosce le regole.

  • Giocabile in mobilità

  • Gameplay

  • Ripetività

  • Noioso

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.