Un leak potrebbe aver anticipato molti dettagli riguardanti Death Stranding

Come da consuetudine, i giorni prima dell’E3 sono da sempre conditi da incessanti rumor, che anticipano più o meno i contenuti delle principali conferenze: questa volta sarebbe toccato (il condizionale è come sempre d’obbligo quando si parla di rumor) al nuovo progetto di Kojima Productions, Death Stranding, essere vittima di anticipazioni. I leak non si limitano soltanto al contenuto del trailer del gioco, ma svelerebbe anche alcune delle sue principali caratteristiche. Se non volete rovinarvi eventuali sorprese, vi invitiamo a non proseguire la lettura.

Trailer E3 2018:

Le immagini mostrate non dovrebbero discostarsi da quanto già presentato, con l’unica differenza che al termine del trailer, dove si vedrà il protagonista Sam steso privo di vita sulla spiaggia, Hideo Kojima salirà sul palco della conferenza Sony e mostrerà il primo gameplay del gioco. Il leak precisa però che la demo avrà solo la parvenza di essere giocata in tempo reale: si baserà su sequenze predeterminate dove nulla sarà lasciato al caso.

Caratteristiche del gioco:

Death Stranding includerà molte armi, veicoli, accessori e attrezzature provenienti da epoche temporali diverse: da mazze a moschetti fino ad arrivare a spade ed armi ad energia. Il neonato che è comparso nei precedenti trailer sarebbe in realtà un’entità persistente che sarebbe la causa delle distorsioni spazio/temporali: questi eventi sarebbero alla base del multiplayer del gioco. Una volta raggiunto l’endgame, i giocatori dovranno decidere se porre fine all’esistenza del bambino, eliminando quindi la componente multiplayer, oppure lasciarlo vivere e mantenere la componente online. Le decisioni e le azioni compiute da un giocatore durante le proprie sessioni di gioco potrà influenzare lo scenario di altri giocatori, realizzando una sorta di effetto farfalla, sia in maniera positiva che negativa. Il PvP potrà iniziare in qualsiasi istante si incontri un altro giocatore durante i viaggi nel tempo. Qualora si dovesse morire, la timeline in cui ci trovavamo ci sarà preclusa per il resto del gioco, ma gli avanzamenti ottenuti in quella timeline non andranno perduti. L’ambientazione islandese non è stata confermata.

Periodo di uscita:

L’arrivo di Death Stranding sul mercato è previsto per l’inizio del 2020, in seguito ad un ritardo interno. Sarà un’esclusiva console PlayStation 4, ma potrebbe arrivare su PC nell’anno seguente: la decisione finale non è ancora stata presa.

 

 


Death Stranding è un videogioco sviluppato da e pubblicato da per .

Death Stranding non ha ancora una data di uscita.

5 Commenti a “Un leak potrebbe aver anticipato molti dettagli riguardanti Death Stranding”

  1. The_WLF on

    Se confermato (crediamoci) almeno sulla carta il concept pare fighissimo. Resterebbe sempre da appurare, qualora fosse reale, la bontà dell'eventuale gameplay…

  2. DJ_Jedi on

    Se Sony ci ha messo tanti soldi vedrete che su PC non esce.
    Cmq sembra una figata, ma ho paura sia un always online e questo sarebbe un no per me.

  3. stefano.pet on

    Io sono bloccato perchè ho sentito parlare di viaggi nel tempo, argomento che a me proprio non va giù. Aspetto di vedere qualcosa, ma mi sto afflosciando pericolosamente su questo titolo.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.