Un aggiornamento sullo stato dei lavori sul film di Metal Gear Solid

Durante un evento stampa di Kong: Skull Island, il regista Jordan Vogt-Roberts ha fornito qualche aggiornamento sullo stato dei lavori del film di Metal Gear Solid:

“Per me, Metal Gear Solid è probabilmente il più importante franchise del mondo. È un lavoro geniale e poter passare del tempo con Kojima è stato un sogno. Lui è il migliore ed è circondato dai migliori. Stiamo lavorando sullo script. È un lavoro per il quale mi batterò con le unghie e con i denti affinché sia fatto al meglio, perché è facile sbagliare. È facile per uno studio provare a trasformarlo in qualcosa come G.I. Joe o Mission: Impossible, o provare a farne qualcosa di diverso da ciò che dovrebbe essere. Metal Gear Solid deve essere esattamente ciò che è, ovvero Metal Gear Solid!

La cosa particolarmente interessante è che, a differenza delle storie a fumetti dove magari hai 40 o 100 scrittori in dieci o vent’anni, per diversi decenni Metal Gear ha avuto essenzialmente una sola voce. Quindi ti trovi ad avere a che fare con una proprietà estremamente legata ad una singola persona, al suo punto di vista, alla sua interpretazione della cultura occidentale.

Per quanto mi riguarda, vorrei farne una versione molto vicina all’originale, quindi se si tratta di seguire la strada di Deadpool o di Logan, nella quale hai un budget più ristretto e la possibilità di un rating R, è un’ottima cosa. Oppure un budget molto più grande e un rating PG-13. Può essere realizzato in entrambi i modi. Ci sono momenti molto violenti in Metal Gear ma non li considero necessariamente gli elementi portanti della storia, che sono piuttosto nella voce e nella filosofia dei personaggi. Questi personaggi sono vere e proprie filosofie in movimento, quindi credo che riuscire a catturare quest’aspetto, a questo punto, sia più importante che pensare al rating. Anche perché stiamo cercando di tirarne fuori la migliore versione possibile. Al momento, la cosa più importante è riuscire a individuare una storia che abbia senso. Prima di pensare al budget voglio trovare la versione giusta, in modo che un grande fan del franchise possa dire ‘Ce l’hanno fatta, questo è il mio Metal Gear!'”


Nove anni dopo gli eventi di MGSV: Ground Zeroes e la caduta della Mother Base, Snake, conosciuto anche come Big Boss, si risveglia da un lungo coma, durato quasi dieci anni. Il gioco inizia nel 1984, in piena crisi globale provocata dalla Guerra Fredda. La missione di Snake sarà influenzata soprattutto dalla sua volontà di vendicarsi, dando la caccia a un'unità misteriosa, conosciuta come XOF. METAL GEAR SOLID V: The Phantom Pain, continua a esplorare in maniera ambiziosa alcuni temi maturi, come la psicologia della guerra e le atrocità perpetrate da chi resta coinvolto nel suo circolo vizioso. MGSV: The Phantom Pain è uno dei giochi più attesi dell'anno, grazie alle sue ambientazioni liberamente esplorabili, una fedeltà grafica fotorealistica e un game design ricco di opportunità, ma è destinato anche a diventare uno dei migliori capolavori del settore videoludico per la sua narrazione cinematografica, le tematiche forti e un'azione di gioco tattica davvero avvincente.

Metal Gear Solid 5: The Phantom Pain è un videogioco che appartiene alla serie del genere sviluppato da e pubblicato da per , , , .

La data di uscita di Metal Gear Solid 5: The Phantom Pain è il 1 settembre 2015 per Playstation 3, Playstation 4, Xbox 360, Xbox One.

10 Commenti a “Un aggiornamento sullo stato dei lavori sul film di Metal Gear Solid”

  1. glenkocco on

    belle parole, speriamo va.. sicuramente aiuta il fatto che tutta la saga è frutto della mente di una sola persona con la quale puoi lavorare per fare il film.

  2. Sunny90 on

    Se fatto bene potrebbe venire fuori un capolavoro, ma i precedenti sui film tratti dai videogiochi mi preoccupano

    Inviato dal mio OnePlus One Bamboo

  3. Ciccio8 on

    Se fatto bene potrebbe venire fuori un capolavoro, ma i precedenti sui film tratti dai videogiochi mi preoccupano

    Inviato dal mio OnePlus One Bamboo

    E non poco amico mio :asd:

  4. Astro86 on

    Non riesco a dare fiducia io in questo genere di film… spesso e volentieri si perdono in un bicchiere d'acqua dopo 5 minuti dall'inizio del film xD

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.