Il primo video gameplay di The Last of Us: Part II si presenta all’E3 2018

Ad aprire la conferenza Playstation dell’E3 2018 di Los Angeles è The Last of Us: Part II. Naughty Dog ha presentato un nuovo trailer dell’attesissima esclusiva PS4 che ci mostra nuovamente il personaggio di Ellie. Dopo una cutscene si passa a una sequenza di gameplay in cui si controlla proprio la ragazza.


Preparati a un'avventura intensa, drammatica ed emozionante. Ellie e Joel sono di nuovo in viaggio nel seguito dell'acclamato capolavoro di Naughty Dog.

The Last of Us Part II è un videogioco che appartiene alla serie del genere sviluppato da e pubblicato da per .

The Last of Us Part II non ha ancora una data di uscita.

40 Commenti a “Il primo video gameplay di The Last of Us: Part II si presenta all’E3 2018”

1 2 3
  1. Prinzilabelva on
    adenosina

    Io non capisco ogni volta sta manfrina del personaggio, gay, nero, donna e chi più ne ha più ne metta. Ma sti cazzi? Personalmente la cosa importante è che il gioco sia bello non che al personaggio piaccia il calippo o la patata.

    Non sono pienamente d'accordo. E aprirei una discussione in merito in zona "Discussioni generali sulle console" se ne volete discutere.
    Se quella grafica e quella fisica saranno confermati anche nella versione finale del titolo, avremmo il vincitore tecnico della generazione.

  2. JanderSunstar on

    Praticamente in ogni gioco giapponese esistente (cosi come quasi in ogni anime o manga) c'è sempre un personaggio gay o anche due ma tranne che in rare eccezioni di solito non sono dichiarati o comunque vivono la loro omosessualità in modo incompleto, infantile e inespresso. Io sinceramente apprezzo che abbiano voluto fare un passo significativo verso l'equiparazione tra cinema e videogiochi mettendo quel tipo di contenuti pienamente espressi e non equivocabili cosi come li vediamo in tantissimi film e serie tv senza che nessuno gridi allo scandalo o al miracolo. Tutto qua.

  3. adenosina on
    Prinzilabelva

    Non sono pienamente d'accordo. E aprirei una discussione in merito in zona "Discussioni generali sulle console" se ne volete discutere.
    Se quella grafica e quella fisica saranno confermati anche nella versione finale del titolo, avremmo il vincitore tecnico della generazione.

    si possono fare tutte le discussioni che vuoi, però ti anticipo una cosa. Personalmente vorrei che i videogiochi fossero trattati con maturità e questo non implica la solita diatriba i videogiochi sono una cosa seria vs sono per bambini. Questo perchè quasi sempre quando si affrontano tematiche scomode o adulte lo si fa sempre con il contagocce o con la palla parata. Vedi l'ultimo Detroit che vuole fare tanta morale che però si rivela di spicciola e degna di un teen movie nonostante sia PEGI 18. Queste cose son figlie delle inutili discussioni alla il personaggio nero fa schifo, la donna rovina il gameplay, il gay non centra nulla, etc etc.

  4. Dimitri136 on
    Prinzilabelva

    Non sono pienamente d'accordo. E aprirei una discussione in merito in zona "Discussioni generali sulle console" se ne volete discutere.
    Se quella grafica e quella fisica saranno confermati anche nella versione finale del titolo, avremmo il vincitore tecnico della generazione.

    Il fatto che se ne discuta è assurdo, vuol dire che come mentalità siamo ancora indietro…cioè, avesse baciato un ragazzo non avremmo neanche parlato di questo aspetto sentimentale, ma perché ha baciato una ragazza siamo "fuori dalla norma", "vuole essere un messaggio", "spingono per fare accettare queste cose", etc…

    NO! È una ragazza a cui piacciono le ragazze, ma che cazzo ce ne frega a noi? In che modo dovrebbe rovinare la trama o il gioco? La rende meno "cazzuta"? Il problema non dovrebbe neanche porsi…

    DJ_Jedi

    E niente, anche ND è cascata nella trappola del personaggio omosessuale, mi sorprende che non abbiano fatto diventare Ellie una ragazza afro americana con una gamba finta che si identifica come un maschio asiatico di mezza età.

    DJ_Jedi

    Quello non ci sono dubbi, è un gioco di ND, ma non serviva fare sta cazzata per fare contenti gli attivisti gay.

    Commenti squallidi!! Il fatto di voler rendere anormale la presenza di personaggi omosessuali e/o di colore, come se fossero piazzati strategicamente è penoso. Onestamente mi sto trattenendo per non essere cattivo…

    Ma poi non ho capito, tu giochi solo a giochi in cui i personaggi sono bianchi e etero? :doh:

  5. Prinzilabelva on
    Dimitri136

    Il fatto che se ne discuta è assurdo, vuol dire che come mentalità siamo ancora indietro…cioè, avesse baciato un ragazzo non avremmo neanche parlato di questo aspetto sentimentale, ma perché ha baciato una ragazza siamo "fuori dalla norma", "vuole essere un messaggio", "spingono per fare accettare queste cose", etc…

    NO! È una ragazza a cui piacciono le ragazze, ma che cazzo ce ne frega a noi? In che modo dovrebbe rovinare la trama o il gioco? La rende meno "cazzuta"? Il problema non dovrebbe neanche porsi…

    Commenti squallidi!! Il fatto di voler rendere anormale la presenza di personaggi omosessuali e/o di colore, come se fossero piazzati strategicamente è penoso. Onestamente mi sto trattenendo per non essere cattivo…

    Ma poi non ho capito, tu giochi solo a giochi in cui i personaggi sono bianchi e etero? :doh:

    Guarda che proprio il fatto che ci infilino queste cose a forza nei giochi in maniera pesante e ripetitiva le rende situazioni anormali eh….

  6. Dimitri136 on
    Prinzilabelva

    Guarda che proprio il fatto che ci infilino queste cose a forza nei giochi in maniera pesante e ripetitiva le rende situazioni anormali eh….

    Avesse baciato un ragazzo andava bene, il fatto che baci una ragazza vuol dire che è forzato…a posto siamo….trascurando poi il fatto che come hanno già detto in 1000 si conosceva già il suo orientamento sessuale e questa ne è solo una normale "conseguenza"…ma parlare di forzatura è semplicemente assurdo e evidentemente vuol dire che per te certe cose non sono "normali".

  7. DJ_Jedi on

    Non ho giocato left behind

    Dimitri136

    Il fatto che se ne discuta è assurdo, vuol dire che come mentalità siamo ancora indietro…cioè, avesse baciato un ragazzo non avremmo neanche parlato di questo aspetto sentimentale, ma perché ha baciato una ragazza siamo "fuori dalla norma", "vuole essere un messaggio", "spingono per fare accettare queste cose", etc…

    NO! È una ragazza a cui piacciono le ragazze, ma che cazzo ce ne frega a noi? In che modo dovrebbe rovinare la trama o il gioco? La rende meno "cazzuta"? Il problema non dovrebbe neanche porsi…

    Commenti squallidi!! Il fatto di voler rendere anormale la presenza di personaggi omosessuali e/o di colore, come se fossero piazzati strategicamente è penoso. Onestamente mi sto trattenendo per non essere cattivo…

    Ma poi non ho capito, tu giochi solo a giochi in cui i personaggi sono bianchi e etero? :doh:

    Ti ha risposto Prinzi.

  8. Prinzilabelva on
    Dimitri136

    Avesse baciato un ragazzo andava bene, il fatto che baci una ragazza vuol dire che è forzato…a posto siamo….trascurando poi il fatto che come hanno già detto in 1000 si conosceva già il suo orientamento sessuale e questa ne è solo una normale "conseguenza"…ma parlare di forzatura è semplicemente assurdo e evidentemente vuol dire che per te certe cose non sono "normali".

    Magari in questo the last of us non è tanto forzato. Ma se continueranno lo sarà. Perchè l'omosessualità non è diffusa come l'eterosessualità. Io mi aspetto di vedere la cosa contestualizzata. E non sto dicendo sia meglio essere etero che omo, attenzione. Sto dicendo che non è che ora in aventi tutte le ragazze dei videogiochi me le devono fare lesbo.

  9. Prinzilabelva on
    Dimitri136

    Avesse baciato un ragazzo andava bene, il fatto che baci una ragazza vuol dire che è forzato…a posto siamo….trascurando poi il fatto che come hanno già detto in 1000 si conosceva già il suo orientamento sessuale e questa ne è solo una normale "conseguenza"…ma parlare di forzatura è semplicemente assurdo e evidentemente vuol dire che per te certe cose non sono "normali".

    Magari in questo the last of us non è tanto forzato. Ma se continueranno lo sarà. Perchè l'omosessualità non è diffusa come l'eterosessualità. Io mi aspetto di vedere la cosa contestualizzata. E non sto dicendo sia meglio essere etero che omo, attenzione. Sto dicendo che non è che ora in aventi tutte le ragazze dei videogiochi me le devono fare lesbo.

  10. Prinzilabelva on
    Dimitri136

    Avesse baciato un ragazzo andava bene, il fatto che baci una ragazza vuol dire che è forzato…a posto siamo….trascurando poi il fatto che come hanno già detto in 1000 si conosceva già il suo orientamento sessuale e questa ne è solo una normale "conseguenza"…ma parlare di forzatura è semplicemente assurdo e evidentemente vuol dire che per te certe cose non sono "normali".

    Magari in questo the last of us non è tanto forzato. Ma se continueranno lo sarà. Perchè l'omosessualità non è diffusa come l'eterosessualità. Io mi aspetto di vedere la cosa contestualizzata. E non sto dicendo sia meglio essere etero che omo, attenzione. Sto dicendo che non è che ora in aventi tutte le ragazze dei videogiochi me le devono fare lesbo.

  11. glenkocco on

    ragazzi, dopo 100 anni di film/serie tv/romanzi ecc sull'eterosessualità non è che se una volta ogni tanto ci ficcano l'omosessualità diventa forzato e brutto ecc. cosa mi tocca leggere. si vede subito quando una cosa è forzata nel politically correct e quando no. qui non lo vedo proprio, anche perchè come già detto da tutti, in Left Behind già avevano fatto vedere/capire che Ellie è più di la che di qua :asd:

    sarà anche vero che l'omosessualità non è diffusa come l'eterosessualità, ma è anche molto più diffusa di quanto uno pensi. è solo che la vediamo poco in giro per molti motivi, purtroppo (nel 2018 sono ancora discriminati e leggere queste discussioni beh..).

  12. adenosina on

    A me sta discussione ricorda tanto la retorica dell'invasione.

    Siate seri, non è che se negli ultimi tempi ci sono più giochi con donne come protagoniste allora il mercato verrà fagocitato dalle nazi femministe che ci imporranno l'assorbente.

    I giochi con gli uomini sudati che grondano sudore e testosterone da tutti i pori ci sono adesso e ci saranno sempre. Di certo non saranno un paio di giochi a minare tale primato.

    Poi onestamente di casi estremi di steriotipi di tutti i tipi messi la solo per fare consenso facile ancora li devo vedere, soprattutto nei AAA.

    Non scambiamo la rappresentazione di una fascia di giocatori in contesti neutri, come il multiplayer, per l'invasione della lobby LGBT dei massoni neri.

    Stiamo ben oltre la fuffa ed eventuali OCD da videogiocatori. Ripeto vi sfido ad individuare quante skin femminili riuscite a contare in una partita multiplayer frenetica come quelle di un qualsiasi fps comune.

    Poi ancora cerco risposte sui tempi maturi trattati alla stregua dei teen movie. Si citava KARA di Detroit come buon esempio di contestualizzazione, ma anzi io proprio lì ci vedo la fiera dei cliché proprio per paura di affrontare temi e meccaniche scottanti. Come proprio all'inizio della sua storia. Dove sono le scene esplicite di violenza domestica e uso di droghe? Troppo violento per un gioco Pegi 18? O forse è troppo politically scorrect mettere in bella mostra in una cut scene un tizio che fuma cristalli?

  13. Prinzilabelva on
    adenosina

    A me sta discussione ricorda tanto la retorica dell'invasione.

    Siate seri, non è che se negli ultimi tempi ci sono più giochi con donne come protagoniste allora il mercato verrà fagocitato dalle nazi femministe che ci imporranno l'assorbente.

    I giochi con gli uomini sudati che grondano sudore da tutti i pori ci sono adesso e ci saranno sempre. Di certo non saranno un paio di giochi a minare tale primato.

    Poi onestamente di casi estremi di steriotipi di tutti i tipi messi la solo per fare consenso facile ancora li devo vedere, soprattutto nei AAA.

    Non scambiamo la rappresentazione di una fascia di giocatori in contesti neutri, come il multiplayer, per l'invasione della lobby LGBT dei massoni neri.

    Stiamo ben oltre la fuffa ed eventuali OCD da videogiocatori. Ripeto vi sfido ad individuare quante skin femminili riuscite a contare in una partita multiplayer frenetica come quelle di un qualsiasi fps comune.

    Poi ancora cerco risposte sui tempi maturi trattati alla stregua dei teen movie. Si citava KARA di Detroit come buon esempio di contestualizzazione, ma anzi io proprio lì ci vedo la fiera dei cliché proprio per paura di affrontare temi e meccaniche scottanti. Come proprio all'inizio della sua storia. Dove sono le scene esplicite di violenza domestica e uso di droghe? Troppo violento per un gioco Pegi 18? O forse è troppo politically scorrect mettere in bella mostra in una cut scene un tizio che fuma cristalli?

    Se non sbaglio in Detrit ci sono queste scene. Kara è contestualizzata per il viaggio che compie. E' una ragazza e come il 90% delle ragazza ha un istinto materno verso la piccola che ci mostra con che forza la donna può superare questi momenti. Una forza che l'uomo non avrà mai. Ecco il contestualizzare. La donna è delle "abilità" innate ugualmente importanti rispettoa quelle dell'uomo. E per me è importante che si spinga su questo punto. Se Kara vista la situazione delicata si fosse comportata da uomo sarebbe stato moto meno impattante. Cioè, se avesse preso la pistola, minacciato di morte il "padre" ricattandolo o reagendo da "uomo" non avrebbe avuto il minimo senso logico. Ecco il punto.

  14. stefano.pet on
    Prinzilabelva

    Se non sbaglio in Detrit ci sono queste scene. Kara è contestualizzata per il viaggio che compie. E' una ragazza e come il 90% delle ragazza ha un istinto materno verso la piccola che ci mostra con che forza la donna può superare questi momenti. Una forza che l'uomo non avrà mai. Ecco il contestualizzare. La donna è delle "abilità" innate ugualmente importanti rispettoa quelle dell'uomo. E per me è importante che si spinga su questo punto. Se Kara vista la situazione delicata si fosse comportata da uomo sarebbe stato moto meno impattante. Cioè,

    Spoiler

    non avrebbe avuto il minimo senso logico. Ecco il punto.

    In realtà si può fare anche quello :asd:
    Mettilo sotto spoiler

  15. Kassandro on

    Nel 2018 sentire certi termini per un bacio gay è sintomo della situazione in cui ci troviamo.

    Non dovrebbe fare nessuna differenza, è solo una scelta.. poteva baciare un uomo o una donna 50-50

  16. adenosina on
    Prinzilabelva

    Se non sbaglio in Detrit ci sono queste scene. Kara è contestualizzata per il viaggio che compie. E' una ragazza e come il 90% delle ragazza ha un istinto materno verso la piccola che ci mostra con che forza la donna può superare questi momenti. Una forza che l'uomo non avrà mai. Ecco il contestualizzare. La donna è delle "abilità" innate ugualmente importanti rispettoa quelle dell'uomo. E per me è importante che si spinga su questo punto. Se Kara vista la situazione delicata si fosse comportata da uomo sarebbe stato moto meno impattante. Cioè, se avesse preso la pistola, minacciato di morte il "padre" ricattandolo o reagendo da "uomo" non avrebbe avuto il minimo senso logico. Ecco il punto.

    No in Detroit non ci sono scene esplicite se non le classiche sparatorie. Il problema non è il personaggio in se ma la conclusione spicciola impostata. Detroit gira tutto attorno ad una promessa di voler raccontare una società in tutte le sue sfaccettature ma crolla inesorabilmente davanti a delle banalità tipiche di chi non vuole sbilanciarsi troppo. Da qui gli innumerevoli clichè dei vari personaggi e che in particolare in Kara sono abbastanza fastidiosi proprio perchè stereotipati e che in alcuni casi fanno realmente cadere le palle rovinando tutta la sorpresa.

    Come ti è stato detto nell’altro Thread, il problema non sono ne i personaggi femminilinerigayetc ma come li scrivi e li metti dentro la storia. Nel caso del multiplayer, aggiungo io, è una questione sterile a prescindere perchè in quest’ambito la skin uomo donna ha lo stesso valore di un vestito qualsiasi.

1 2 3

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.