Il presente tornerà importante in Assassin’s Creed Origins?

Dopo le due immagini trapelate poco fa, sono arrivati nuovi rumour su Assassin’s Creed Origins. Alcuni di questi confermano quanto già rivelato in passato, altri invece rivelano nuove informazioni. Ecco un elenco dei rumour:

  • Il team di sviluppo è lo stesso di Assassin’s Creed IV: Black Flag, uno dei più vecchi e appassionati alla saga il cui obiettivo è fare felici proprio i fan di vecchia data.
  • La trama nel presente tornerà a essere importante e sarà più forte che mai, seppur non ci sarà Desmond.
  • Il gioco sfrutta l’Anvil Engine, lo stesso motore degli ultimi capitoli del franchise che è stato migliorato per rendere possibili le transizioni tra città e mare senza interruzioni.
  • Il gioco sembra un mix tra il primo Assassin’s Creed e Black Flag come atmosfera e mondo di gioco.
  • Il gioco avrà piccole parti che si svolgono in tempi diversi, l’impostazione generale però resta uguale.
  • La colonna sonora sarà importante.
  • Ubisoft sta già inviando il materiale promozionale e l’annuncio dovrebbe essere fatto all’E3.

Lo splendore dell'antico Egitto volge al tramonto in una spietata lotta per il potere. Svela oscuri segreti e miti dimenticati tornando dove tutto ebbe inizio: l'origine della Confraternita degli Assassini. Naviga sul Nilo, svela i misteri delle piramidi e affronta le antiche fazioni e gli animali selvatici che popolano un territorio immenso e pieno di sorprese. Affronta missioni avvincenti animate da personaggi indimenticabili. Incontra facoltosi nobili e reietti disperati. Scopri un nuovo modo di combattere. Raccogli bottini e usa decine di armi diverse, con caratteristiche e livello di rarità differenti. Gestisci la progressione del personaggio e metti alla prova le tue abilità in combattimenti contro potenti boss.

Assassin’s Creed Origins è un videogioco che appartiene alla serie del genere sviluppato da e pubblicato da per , .

La data di uscita di Assassin’s Creed Origins è il 27 ottobre 2017 per Playstation 4, Xbox One.

8 Commenti a “Il presente tornerà importante in Assassin’s Creed Origins?”

  1. Claudio "Evil_Sephiroth" Perfler on

    Anche perchè a un certo punto s elo sono pescati alla grande, specialmente hanno completamente ignorato il video extra che compariva nel secondo

  2. Ciccio8 on

    beh, per quel che conosco la saga, era forse la parte più interessante. era ora

    Cioè niente, dato che hai detto che sarebbe il tuo primo AC :asd:

  3. glenkocco on

    Cioè niente, dato che hai detto che sarebbe il tuo primo AC :asd:

    mi sono letto tutta la storia quando il compianto stepet fece la guida di tutti i giochi fino a Unity :asd: e si vede già li come, dopo desmond, sia cagoso :asd: proprio perché manca la parte al presente che diventa sempre più marginale.

  4. glenkocco on

    Cioè niente, dato che hai detto che sarebbe il tuo primo AC :asd:

    mi sono letto tutta la storia quando il compianto stepet fece la guida di tutti i giochi fino a Unity :asd: e si vede già li come, dopo desmond, sia cagoso :asd: proprio perché manca la parte al presente che diventa sempre più marginale.

  5. Ciccio8 on

    mi sono letto tutta la storia quando il compianto stepet fece la guida di tutti i giochi fino a Unity :asd: e si vede già li come, dopo desmond, sia cagoso :asd: proprio perché manca la parte al presente che diventa sempre più marginale.

    Diciamo che l'averli giocati o meno fa tutta la differenza del Mondo :asd: , comunque sia effettivamente la mancanza della parte al presente si faceva sentire eccome :asd:

  6. Ciccio8 on

    mi sono letto tutta la storia quando il compianto stepet fece la guida di tutti i giochi fino a Unity :asd: e si vede già li come, dopo desmond, sia cagoso :asd: proprio perché manca la parte al presente che diventa sempre più marginale.

    Diciamo che l'averli giocati o meno fa tutta la differenza del Mondo :asd: , comunque sia effettivamente la mancanza della parte al presente si faceva sentire eccome :asd:

  7. glenkocco on

    Diciamo che l'averli giocati o meno fa tutta la differenza del Mondo :asd: , comunque sia effettivamente la mancanza della parte al presente si faceva sentire eccome :asd:

    no certo, ma non li ho giocati perché il gameplay, e soprattutto il combat system, mi faceva schiferrimo :asd: e in generale non mi attirava come gioco, però la storia era molto interessante. per questo, se questo gioco è "origins" e si pone come inizio di tutto, potrei anche farci un pensierino

  8. glenkocco on

    Diciamo che l'averli giocati o meno fa tutta la differenza del Mondo :asd: , comunque sia effettivamente la mancanza della parte al presente si faceva sentire eccome :asd:

    no certo, ma non li ho giocati perché il gameplay, e soprattutto il combat system, mi faceva schiferrimo :asd: e in generale non mi attirava come gioco, però la storia era molto interessante. per questo, se questo gioco è "origins" e si pone come inizio di tutto, potrei anche farci un pensierino

  9. adenosina on

    no certo, ma non li ho giocati perché il gameplay, e soprattutto il combat system, mi faceva schiferrimo :asd: e in generale non mi attirava come gioco, però la storia era molto interessante. per questo, se questo gioco è "origins" e si pone come inizio di tutto, potrei anche farci un pensierino

    effettivamente dopo un 3-4 capitoli il combat system cominciava ad annoiare e si rushava solo per  vedere come andava a finire la storia

  10. adenosina on

    no certo, ma non li ho giocati perché il gameplay, e soprattutto il combat system, mi faceva schiferrimo :asd: e in generale non mi attirava come gioco, però la storia era molto interessante. per questo, se questo gioco è "origins" e si pone come inizio di tutto, potrei anche farci un pensierino

    effettivamente dopo un 3-4 capitoli il combat system cominciava ad annoiare e si rushava solo per  vedere come andava a finire la storia

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.