PlayerUknown’s Battlegrounds girerà a 30 fps su Xbox One X

Brendan Greene, creatore di PlayerUknown’s Battlegrounds, ha confermato che il videogioco girerà a 60 fps su Xbox One X. Incerta invece la situazione su Xbox One normale:

“Potremmo essere costretti a limitare il frame-rate a 30FPS, ma l’ultima volta che ho controllato oscillava tra i 30 e i 40FPS. Stiamo costantemente migliorando, e l’obiettivo rimangono i 60FPS.”

Greene ha spiegato che l’aspetto positivo del gioco è che il frame rate non è importante quanto quello degli shooter più frenetici:

“Quindi il nostro obiettivo sono i 60FPS; non siamo sicuri di raggiungerli, ma questo è il nostro proposito.”

[Aggiornamento] Dietrofront di Bluehole. Anche su Xbox One X il frame rate di PlayerUnknown’s Battlegrounds sarà a 30 fps. Il team comunque non esclude in futuro di introdurre i 60 fps con un aggiornamento.


PLAYERUNKNOWN’S BATTLEGROUNDS è un videogioco del genere , , pubblicato da , per .

La data di uscita di PLAYERUNKNOWN’S BATTLEGROUNDS è il 4 settembre 2018 per Xbox One.

13 Commenti a “PlayerUknown’s Battlegrounds girerà a 30 fps su Xbox One X”

  1. Kassandro on

    Ma com'è sto gioco?

    C è chi lo osanna e chi dice merda su merda… ho visto dei video mi ha ricordato un po' l ultimo socom su ps3 (e mi ci ero pure divertito)

  2. glenkocco on
    Kassandro

    Ma com'è sto gioco?

    C è chi lo osanna e chi dice merda su merda… ho visto dei video mi ha ricordato un po' l ultimo socom su ps3 (e mi ci ero pure divertito)

    è un Battle Royale, quindi quei giochi dove inizi in una mappa piuttosto grande, passi le ore a camperare e trovare loot vario per equipaggiarti. nel mentre, la mappa ogni tot tempo diventa più piccola (e se ti trovi in un'area che sta per essere chiusa muori). in modo da avvicinare i giocatori. l'idea è di uccidersi finché non ne rimane solo uno che vince la partita, infatti non esiste il respawn, se muori sei fuori.

    i BR sono la nuova moda del momento e, come capita in questi anni, youtube sceglie il gioco che rappresenta il genere che va di moda in quel momento e questa volta hanno scelto PUBG. tutti lo mostrano su yt, tutti lo guardano quindi tutti vogliono questo.

  3. Macchiaiolo on
    Seba

    22 milioni di copie,in accesso anticipato.qualche valore positivo c'è sicuramente.

    Sì la spinta mediatica degli YouTuber.
    Il gioco è una palla mortale.

  4. Seba on
    Macchiaiolo

    Sì la spinta mediatica degli YouTuber.
    Il gioco è una palla mortale.

    evidentemente per tanti non è una palla 😛

  5. Sid on

    Non vedo differenze con gli altri batte royale, intanto questo ha sto successo. E come dice macchia, per gli youtuber sicuramente.

    Io non capisco come ci faccia una persona a starci dietro tipo 8 ore al giorno per giorni e giorni. Palle!

    @Seba, non è perché se l'è preso Microsoft è diventato il non plus ultra dei videogiochi.

    Cioè esiste da anni su PC e non te lo sei manco cagato di striscio. Un po' di coerenza per cortesia.

    Inviato dal mio D6503 utilizzando Tapatalk

  6. Seba on
    Sid

    Non vedo differenze con gli altri batte royale, intanto questo ha sto successo. E come dice macchia, per gli youtuber sicuramente.

    Io non capisco come ci faccia una persona a starci dietro tipo 8 ore al giorno per giorni e giorni. Palle!

    @Seba, non è perché se l'è preso Microsoft è diventato il non plus ultra dei videogiochi.

    Cioè esiste da anni su PC e non te lo sei manco cagato di striscio. Un po' di coerenza per cortesia.

    Inviato dal mio D6503 utilizzando Tapatalk

    Da anni su pc?
    Cmq ribadisco:non è un gioco che fa per me.

  7. glenkocco on
    Kassandro

    Non sembra così male no?

    immagino che possa piacere. ora come ora fa quei numeri perchè è la moda del momento come lo fu Minecraft anni fa. i Battle Royale la fanno da padrone su YT/Twitch ecc, e PUBG si è imposto su tutti da un po', ma prima c'erano altri. Come ogni cosa, ovviamente, può piacere e non piacere, può divertire e non ecc.. dipende dai gusti. Ma il successo esagerato è più per spinta mediatica dei video online che altro.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.