Phil Spencer parla dei DLC in esclusiva temporale e dei giochi esclusivi

Phil Spencer, capo della divisione Xbox, in una recente intervista ha parlato di due argomenti: i giochi in esclusiva e i DLC in esclusiva temporale. Per quanto riguarda quest’ultimo argomento:

“Conosco bene la storia di Xbox e so che abbiamo avuto DLC esclusivi in passato. Quando ne parlo le persone mi criticano, ma l’ho detto in passato e lo ripeto, non amo l’idea di far pagare qualcosa che su altre piattaforme non può esistere, che siano armi, livelli, skin o altri contenuti. Capisco le critiche, in passato abbiamo avuto esclusive temporali sui DLC di Call of Duty ma vi dico che personalmente non amo molto questa strategia, non è una risposta da PR, lo so….”

Tocca poi al discorso sui giochi in esclusiva:

“Mi chiedono sempre quando PlayerUnknown’s Battlegrounds arriverà su PlayStation. Ho un accordo con gli sviluppatori e stiamo lavorando per dar vita alla miglior versione del gioco, li stiamo aiutando molto dal punto di vista tecnico e non solo. Le esclusive sono importanti per il business ma non sono l’unico aspetto… stiamo lavorando sul Cross-Play, sul Cross-Buy, vogliamo che tutti possano provare i nostri giochi. Non ha più senso legare i prodotti a un unico device… voglio dire, farmi comprare una console per giocare a un titolo esclusivo oppure a un genere specifico non ha nulla a che fare con la crescita del busines…”

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.