Negli ultimi anni è Microsoft a impiegarci più tempo a pubblicare i giochi dopo il reveal

Un recente report su NeoGAF ha rivelato che negli ultimi anni è Microsoft la compagnia che impiega più tempo a pubblicare i videogiochi che presenta durante le fiere videoludiche come l’E3 e la Gamescom. Il colosso di Redmond infatti ci impiega un tempo medio di 14.54 mesi mentre Sony un tempo medio di 13.10 mesi. Se consideriamo invece solo i titoli tripla A, Sony ci impiega leggermente di più con una media di 11.83 mesi rispetto agli 11.65 mesi di Microsoft. Bisogna però tenere conto che Sony può vantare un numero di giochi ad alto budget superiori quasi del triplo rispetto a Microsoft. La percentuale più alta dei giochi cancellati dopo l’annuncio la detiene Microsoft con il 4,6% contro l’1,5% di Sony. Da precisare che lo studio tiene in considerazione gli anni dal 2013 ad oggi.

17 Commenti a “Negli ultimi anni è Microsoft a impiegarci più tempo a pubblicare i giochi dopo il reveal”

  1. glenkocco on

    interessante dato, in effetti il problema di MS è stato avere pochi giochi in questa gen, quindi contano tanto quelli presentati e non usciti ancora tipo Crackdown

  2. MarkoDeeJay on

    C'è da dire che MS e Sony se la giochino bene su questo fronte. E la prassi andrà solo a peggiorare fintanto che i giocatori siano contenti del fumo negli occhi.

  3. Sid on

    Siccome si parla di giochi posticipati o cancellati, non riesco a vedere il fumo negli occhi. Io lo attendo, quando esce esce…vedi last guardian. Quando è uscito l'ho preso, ma non era per me fumo negli occhi.

    Anche perchè preordinare o comprare al D1, cosa cambierebbe con l'uscita del gioco posticipato? Ancora meno se cancellato, non c'è proprio possibilità in quel caso :asd:

  4. glenkocco on

    Siccome si parla di giochi posticipati o cancellati, non riesco a vedere il fumo negli occhi. Io lo attendo, quando esce esce…vedi last guardian. Quando è uscito l'ho preso, ma non era per me fumo negli occhi.

    Anche perchè preordinare o comprare al D1, cosa cambierebbe con l'uscita del gioco posticipato? Ancora meno se cancellato, non c'è proprio possibilità in quel caso :asd:

    beh, c'è da dire che magari uno prende una console per un gioco presentato che non esce, o viene cancellato, o viene rimandato alla gen successiva. insomma, in linea di massima anche io sono come te, aspetto e compro (usato o comunque a basso prezzo). ma capitano queste cose con annunci troppo prematuri.

  5. glenkocco on

    Eh li si va direttamente a contestare la console. Li ci sta.

    Inviato dal mio D6503 utilizzando Tapatalk

    no, non stai contestando la console, ma MS o Sony che ti dicono "questo gioco uscirà per questa console" ma non è vero. Vedi TLG o gente come macchia che ha praticamente preso ONE per Scalebound.

  6. adenosina on

    no, non stai contestando la console, ma MS o Sony che ti dicono "questo gioco uscirà per questa console" ma non è vero. Vedi TLG o gente come macchia che ha praticamente preso ONE per Scalebound.

    Comunque io trovo che sia un caso limite quello dove le persone comprano una console anni prima per un gioco che dovrà uscire, cosa differente è invece il discorso dei preordini perchè in america si paga tutto in anticipo e quindi equivale ad  una entrata sicura e tutto quello che c'è dietro.

    Per rispondere a @MarkoDeejay, la situazione fumo negli occhi è esplosa di pari passo con l'ingrandirsi dell'industria e soprattutto con la maggiore accessibilità degli eventi che per forza di cose devono essere sempre più spettacolari e pieni di "contenuto". La verità sta nel mezzo perchè da una parte abbiamo sempre più persone che si fanno abbindolare e si fanno bastare dei trailer di 10sec, dall'altra c'è la colpa delle grosse fiere che sempre più aprono le porte alla massa per far cassa, vedi questo E3 che per la prima volta sarà aperto al pubblico, che quindi premono sempre più il piede sul  pedale del sensazionalismo. Credo che ormai sia un percorso senza via di uscita.

  7. Sid on

    no, non stai contestando la console, ma MS o Sony che ti dicono "questo gioco uscirà per questa console" ma non è vero. Vedi TLG o gente come macchia che ha praticamente preso ONE per Scalebound.

    Si, lo so, nel senso che incolpi la società perché te l'avevano promessa su una determinata console, non il gioco in sé. Se SE non fa uscire Ffxv per anni e anni, non è preorder o cancellazione che crea problema; e non te la puoi prendere con se più di tanto perché alla fine non produce console quindi rimane solo la "delusione". Non so se mi sono spiegato

    Inviato dal mio D6503 utilizzando Tapatalk

  8. glenkocco on

    Si, lo so, nel senso che incolpi la società perché te l'avevano promessa su una determinata console, non il gioco in sé. Se SE non fa uscire Ffxv per anni e anni, non è preorder o cancellazione che crea problema; e non te la puoi prendere con se più di tanto perché alla fine non produce console quindi rimane solo la "delusione". Non so se mi sono spiegato

    Inviato dal mio D6503 utilizzando Tapatalk

    beh, ma se nessuno compra FFXV al day one per protesta vedi che le cose cambiano

  9. adenosina on

    beh, ma se nessuno compra FFXV al day one per protesta vedi che le cose cambiano

    Sempre il solito discorso, tale ipotesi è impossibile

    Inviato dal mio SM-N9005 utilizzando Tapatalk

  10. glenkocco on

    Comunque io trovo che sia un caso limite quello dove le persone comprano una console anni prima per un gioco che dovrà uscire, cosa differente è invece il discorso dei preordini perchè in america si paga tutto in anticipo e quindi equivale ad  una entrata sicura e tutto quello che c'è dietro.

    /QUOTE]

    perfettamente d'accordo

  11. Sid on

    beh, ma se nessuno compra FFXV al day one per protesta vedi che le cose cambiano

    Si, credo di sì. Ma fumo negli occhi, beh, non credo…

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.