Microsoft, “Google Stadia avrà bisogno di contenuti”

Mike Nichols, chief officer della sezione Marketing di Microsoft, ha discusso di Google Stadia in un’intervista rilasciata a The Telegraph. L’uomo di Microsoft ha dichiarato che Google è sicuramente in possesso dell’infrastruttura giusta per supportare un servizio del genere, ma ciò che fa la differenza sono i contenuti che un piattaforma può offrire all’utenza. In aggiunta, Nichols ha altresì sottolineato l’importanza di creare dei legami forti con gli studi di sviluppo, al fine di creare un ambiente di lavoro produttivo e sano.

3 Commenti a “Microsoft, “Google Stadia avrà bisogno di contenuti””

  1. Prinzilabelva on

    Microsoft ha sicuramente più "paura" di Sony e Nintendo che Stadia possa essere più performante dei servizi a cui sicuramente punteranno anche in MS. C'è da dire che in ogni caso ha ragione.

  2. stefano.pet on

    Stadia i contenuti li avrà, andrà avanti o meno a seconda del servizio offerto. Ms evidentemente è consapevole che non si sta più muovendo in un terreno privo di concorrenza seria (il game as service). Sicuramente Ms sarà superiore a contenuti, soprattutto all'inizio, ma per la tipologia di utenza coinvolta conta più un servizio completo ed economico che i contenuti stessi. Staremo a vedere, sicuramente Ms difficilmente riuscirà a tenere un piede in due scarpe e fare concorrenza sia a Sony che a Google quindi dovranno fare una scelta. Poi, se riescono a fare sia una console classica che una "digitale" e avere contenuti di livello sia numericamente che qualitativamente tanto di cappello. Però non ritengo la compagnia vista in questa generazione in grado di fare ciò, nella generazione precedente avrei pensato di si.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.