Licenziamenti in casa Evolution a causa delle scarse vendite di OnRush

Approdati alla corte di Codemasters dopo il tribolato sviluppo di Driveclub, sembra non esserci ancora pace per i ragazzi di Evolution.

Stando ad alcune fonti vicine ad Eurogamer, rimaste però anonime, sembra che le scarse vendite fatte registrare da OnRush abbiano spinto Codemasters a ridimensionare il team, rimuovendo dal loro incarico alcuni dei membri del team, tra i quali figura Paul Rustchynsky, director dei due giochi citati.

Secondo le informazioni trapelate pare che le forze creative di Evolution verranno da ora in poi messe a disposizione degli altri team Codemasters, oppure investite in progetti meno rischiosi.

Stando alla fonte, pare che OnRush abbia fatto registrare un venduto fisico di poco superiore alle 1000 copie nella settimana di lancio, situazione che unita ad alcune difficoltà di comunicazione con Codemasters stessa pare aver portato al fisiologico ridimensionamento di Evolution.

Codemasters si è rifiutata di commentare le voci, limitandosi a confermare come il pianificato supporto post lancio ad OnRush non subirà alcuna modifica.


ONRUSH è un videogioco del genere sviluppato da per , .

ONRUSH non ha ancora una data di uscita.

10 Commenti a “Licenziamenti in casa Evolution a causa delle scarse vendite di OnRush”

  1. quetzalcoatl on

    Imho hanno pagato troppo i casini con driveclub che aveva solo bisogno di un po' di tempo e dove probabilmente qualche colpa ce l'ha avuta pure Sony che ha venduto un prodotto come finito quando era ancora incompleto. Onrush poi è uscito troppo presto dall'acquisizione di codemasters, non era difficile pensare anche qui ad un prodotto chiuso di fretta.

  2. The_WLF on

    Considerando che Rustchynsky si è accollato Driveclub a sviluppo oramai compromesso è solo da lodare per il miracolo che ha compiuto con la release finale e gli update rilasciati. Provai una demo del gioco prima che lui ne prendesse il controllo e la situazione era al limite dell'imbarazzante. Il mio augurio è che Sony si renda conto della cazzata fatta mandandoli via, e che lo riprenda affiancandogli un team dedicato ai racing arcade, che pensare di gareggiare contro Microsoft con i soli Polyphony è da dementi.

  3. stefano.pet on
    The_WLF

    Considerando che Rustchynsky si è accollato Driveclub a sviluppo oramai compromesso è solo da lodare per il miracolo che ha compiuto con la release finale e gli update rilasciati. Provai una demo del gioco prima che lui ne prendesse il controllo e la situazione era al limite dell'imbarazzante. Il mio augurio è che Sony si renda conto della cazzata fatta mandandoli via, e che lo riprenda affiancandogli un team dedicato ai racing arcade, che pensare di gareggiare contro Microsoft con i soli Polyphony è da dementi.

    Sony ha dimostrato in questa gen, ancora più che nelle altre, che i giochi di corse (arcade o pseudosimulativi che siano) non ha nessuno che sappia farli. Se non acquisicono altri studi per giocare i giochi di auto ci si deve affidare alla concorrenza o ai third party.

  4. stefano.pet on

    Leggo di un grande update ad agosto con cose che hanno richiesto gli utenti. Io sto rivedendo le stesse cose che hanno fatto con Driveclub: rilasciano un gioco incompleto e aggiornano man mano. Per me questa sh merita una bella lezione, da parte mia non vedranno più niente.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.