Kojima parla dell’esperienza con Konami

Hideo Kojima ha parlato in una recente intervista della libertà che adesso ha in quanto sviluppatore indipendente:

“Le decisioni finali spettano a me, ora ho più libertà. Kojima Productions non è quotata in borsa, quindi non dobbiamo preoccuparci degli investitori e possiamo concentrarci solo sul creare buoni giochi.”

Kojima ha poi parlato del suo passato con Konami:

“Sono diventato ciò che sono grazie alle esperienze fatte in 53 anni di vita. I film che ho guardato, i libri che ho letto, la musica che ho ascoltato, i giochi che ho giocato e le persone che ho incontrato in questi 30 anni in cui ho lavorato in questa industria. Ognuna di queste cose ha avuto uno scopo, inclusa la mia esperienza con Konami. Ho iniziato una nuova sfida, ma voglio sfruttare la mia creatività finché vivrò. Sono convinto che l’esperienza maturata in questi miei 53 anni non mi porterà fuori strada.”

11 Commenti a “Kojima parla dell’esperienza con Konami”

  1. Ciccio8 on

    Ma Kojima puó fare quello che vuole, é uno che ha talento ed il talento non si compra, vediamo quale sarà il suo nuovo progetto e aspettiamo il prossimo capolavoro.

  2. adenosina on

    ora kojima senza vincoli di nessun tipo vediamo cosa riesce a fare al di fuori di MG

    DS sarà un grandissmo banco di prova che rivelerà se kojima ha ancora lo smalto per creare cose che non siano legate a MG

    E quindi? Detto niente.

    Inviato da stocazzo utilizzando Tapatalk

    che ti aspettavi che dicesse per filo e per segno quello che gli è successo?? Probabilmente come dice una cosa in più si ritrova un esercito di avvocati pronto a fargli le scarpe

  3. Sid on

    DS sarà un grandissmo banco di prova che rivelerà se kojima ha ancora lo smalto per creare cose che non siano legate a MG

    che ti aspettavi che dicesse per filo e per segno quello che gli è successo?? Probabilmente come dice una cosa in più si ritrova un esercito di avvocati pronto a fargli le scarpe

    Appunto! Se non hai o devi dire niente, non dire cose larghe, generali e banali tanto per dire qualcosa. Un po' come il buon  Phil

    Inviato da stocazzo utilizzando Tapatalk

  4. glenkocco on

    Appunto! Se non hai o devi dire niente, non dire cose larghe, generali e banali tanto per dire qualcosa. Un po' come il buon  Phil

    Inviato da stocazzo utilizzando Tapatalk

    se la gente ti intervista qualcosa devi dire eh

  5. Ciccio8 on

    se la gente ti intervista qualcosa devi dire eh

    Va beh puoi sempre divagare o inventarti altro, mica te costringono a dire quello che non vuoi/puoi :asd:

  6. glenkocco on

    Va beh puoi sempre divagare o inventarti altro, mica te costringono a dire quello che non vuoi/puoi :asd:

    è quello che dico, qualcosa devi sempre dire quando ti intervistano (e pure spesso), quindi altrettanto spesso escono interviste dalla dubbia utilità senza né capo né coda :asd:

  7. Ciccio8 on

    è quello che dico, qualcosa devi sempre dire quando ti intervistano (e pure spesso), quindi altrettanto spesso escono interviste dalla dubbia utilità senza né capo né coda :asd:

    L'arte del sapersi arrangiare Glen, é fondamentale in certi ambienti :asd:

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.