Intervista a Dylan Cuthbert, sviluppatore di Star Fox

Il fondatore di Q-Games, Dylan Cuthbert ha condotto un nuovo Reddit AMA oggi, per i non addetti ai lavori i Reddit AMA, ossia Ask Me Anything, sono momenti in cui gli sviluppatori si prestano a rispondere a qualsiasi domanda gli venga fatta, sia che sia sul loro operato che su altro. Spesso sono fonte di informazioni molto interessanti per approfondire certi argomenti.

Come sviluppatore di Star Fox, Dylan Cuthbert ha avuto molto da dire sul franchise della volpe spaziale, ha parlato di un remake vecchia scuola proposto a Nintendo, del suo lavoro su Star Fox Command e di una sua personale idea su un nuovo gioco.
Cuthbert ha inoltre valutato la nuova Nintendo Switch, parlato del gioco per Gameboy dal titolo “X” che non ha mai lasciato il Giappone ed altro.

Di seguito le risposte più importanti, mentre l’intera intervista la potete trovare qui.

Sull’ispirazione per la modalità Walker dell’Arwing in Star Fox 2

Penso sia dovuto al fatto che tutti noi siamo cresciuti con la serie Transformers/Gundam e robot trasformabili e sembrava un adattamento naturale. Inoltre volevamo sperimentare un gameplay basato sulla camminata a tanti dei nostri esperimenti iniziali erano basati su una tipologia di gioco molto vicina ai giocatori di platform (ovviamente allora i platform 3D non esistevano ancora, così quei primi esperimenti erano per dimostrare a Miyamoto che qualcosa come Mario 64 poteva essere fatto). Questo era nel 1993, immediatamente dopo aver lanciato Star Fox.

Su Nintendo Switch

Penso che Switch sia fantastica – probabilmente la risoluzione sarebbe potuta essere maggiore, ma questo avrebbe potuto portare all’uso di uno schermo più piccolo per mantenere bassi i costi. Comunque l’idea è molto intrigante e sto giocando a Zelda (ovviamente). Sono sicuro che Nintendo stia pensando a Star Fox per Nintendo Switch, ma noi non siamo coinvolti in questo (devo ammettere comunque che sarebbe divertente farlo!).

Su Star Fox Zero

In realtà non posso commentare i giochi di altri sviluppatori. Penso che i Platinum abbiano fatto la cosa migliore che potessero con le restrizioni che avevano. Ci sono stati alcuni esperimenti divertenti in quel gioco che spero di vedere espansi nei titoli futuri.

Su un vecchio Star Fox proposto a Nintendo e la versione di Star Fox 2 mostrata al CES nel gennaio del 1995

Facemmo una demo con un remake vecchia scuola come questo dello Star Fox originale per Nintendo 3DS dopo facemmo il remake di Star Fox 64 e lo mostrammo a Nintendo, ma loro non furono interessati sfortunatamente.

La versione mostrata al CES era anche più vecchia e enfatizzava la cooperativa a 2 giocatori, tuttavia ci rinunciammo per qualche problema sulle performance alla fine e ci concentrammo su un gioco single player.

Su lavorare di nuovo con Nintendo e potenzialmente su Switch

Amerei farlo e ho qualche idea abbastanza generale da provare per quello stile di gioco, ma non stiamo sviluppano niente al momento.

Su Super Mario FX

Penso che quello fosse solo un piccolo esperimento, come l’esperimento su Pilot’s Wings basato sul chip FX, giusto per vedere cosa avremmo potuto dare e fu velocemente rilavorato sul prototipo del Nintendo 64. Loro stavano già sperimentando il motion capture per animazioni migliori nel 1995 o giù di lì.

 

Sullo sviluppo di Star Fox Command

Quello fu divertentissimo! Specialmente quando Miyamoto disse di orientarsi ovunque piuttosto che fare semplicemente una copia della versione originale o della versione N64. Così Imamura si trasferì praticamente nel nostro ufficiio e creammo qualcosa molto più strambo e basato sulle portatili con un po’ di strategia coinvolta che poi furono le idee esplorate in Star Fox 2. Anche Eguchi fu coinvolto per sovrintendere il progetto e lui fu una guida dietro al gioco spingendo maggiormente sul fronte strategico.

Su idee per Switch

Sfortunatamente no, non stiamo lavorando su niente per Switch al momento, ma ho qualche idea per titoli originali. Ho solo bisogno di trova un publisher abbastanza matto!

Su come “X” non ha mai lasciato il Giappone e sulla durata dello sviluppo

Beh sì, specialmente come noi sviluppammo e proponemmo la versione inglese. NoA (Nintendo of America) decise che era troppo hardcore per il mercato americano.

(Lo sviluppo) prese all’incirca un anno e mezzo in tutto.

 

Sulle idee per Star Fox

Sarebbe dovuto essere epico, il gioco è sempre migliore quando prende e copia le grandi scene classiche dei film di fantascienza come Indipendence Day e Star Wars. Ma allo stesso tempo io avrei voluto lavorare sui controlli e sui loop di gioco intorno alle azioni del giocatore, e verosimilmente è quello che poi ho aggiunto all’origine Star Fox anche, con i colpi luminosi gli anelli e le barriere spostabili e quelle cose che sono veramente divertenti.

Su Star Fox 2 che non è stato rilasciato

E’ stato un veri dispiacere ovviamente, ho speso 2 anni nello sviluppo del gioco e ci ho messo molte idee. Posso capire la logica marketing/publisher dietro alla decisione ma rimane comunque una delusione.

Sui finali di Star Fox Commands

Beh, dipende da come giochi! Imamura scrisse i finali come un vecchio libro di avventura così nessuno di loro è il finale attuale…beh perché Star Fox non finirà mai, giusto?

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.