Il primo prototipo del reboot di Tomb Raider somigliava a Far Cry

Ma il team cambiò idea

Julien Merceron, ex direttore di Square Enix Worldwide Technology, in una recente intervista ha svelato alcuni retroscena sullo sviluppo del reboot di Tomb Raider uscito nel 2013. Merceron ha spiegato che il primo prototipo somigliava molto a Far Cry con un mondo aperto senza che però fosse davvero un open world. Il progetto però non funzionava e così il team ha deciso di concentrarsi sul senso di immedesimazione creando ambienti più piccoli. 

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.