Il futuro del gaming non è lo streaming secondo NPD

Tra Playstation Now e gli appena annunciati Project xCloud di Microsoft e Project Stream di Google, il futuro del gaming sembra essere proprio lo streaming.

Google annuncia Project Stream, piattaforma per giocare in streaming su Chrome

Anche Microsoft entra nel gaming in streaming con Project xCloud

Eppure non è dello stesso parere l’analista di NPD, Mat Piscatella. Secondo l’analista lo streaming funziona bene per video e musica, ma per i videogiochi è un’esperienza meno soddisfacente per coloro che non sono dotati di una buona connessione:

“E questo non avviene spesso negli Stati Uniti e in altri paesi del Mondo. Lo streaming è un buon modo secondario per provare i contenuti… un bonus. In questo modo le persone possono provare i giochi ovunque abbiano una buona connessione ma è importante che non sia il solito e unico metodo per fruire dei contenuti. Le console e i PC probabilmente diventeranno degli hub multimediali, ma non scompariranno.”

Un Commento a “Il futuro del gaming non è lo streaming secondo NPD”

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.