Hellblade: Senua’s Sacrifice raggiunge il milione di copie vendute

Ninja Theory ha annunciato che Hellblade: Senua’s Sacrifice ha venduto un milione di copie in tutto il mondo. Davvero un ottimo risultato per il videogioco che Ninja Theory ha approcciato come se fosse un indie tripla A. Ricordiamo che Ninja Theory adesso fa parte dei Microsoft Game Studios, chissà quando avremo notizie sul nuovo progetto in sviluppo.


Dai creatori di Heavenly Sword, Enslaved: Odyssey to the West e DmC: Devil May Cry, arriva il brutale viaggio di un guerriero nel mito e nella follia. Ambientato nell'era dei vichinghi, il gioco narra la storia di un tormentato guerriero che intraprende una missione visionaria nell'inferno vichingo per salvare l'anima del suo amore perduto. Creato in collaborazione con neuroscienziati, Hellblade: Senua’s Sacrifice ti permetterà di addentrarti nella furia malinconica della mente distrutta di Senua.

Hellblade: Senua’s Sacrifice è un videogioco del genere , , sviluppato da e pubblicato da per , , .

La data di uscita di Hellblade: Senua’s Sacrifice è il 8 agosto 2017 per PC, Playstation 4, il 11 marzo 2018 per Xbox One.

8 Commenti a “Hellblade: Senua’s Sacrifice raggiunge il milione di copie vendute”

  1. Prinzilabelva on
    stefano.pet

    Prima o poi aggiungerò la mia. Mi ferma l'imponente componente psicologica (quasi psichiatrica) di questo gioco che potrebbe farmelo mal sopportare.

    Il 70% del gioco è quello, inutile girarci intorno. Ma se ti lasci "rapire" avrai per le mani un opera mostruosa.

  2. stefano.pet on
    Prinzilabelva

    Il 70% del gioco è quello, inutile girarci intorno. Ma se ti lasci "rapire" avrai per le mani un opera mostruosa.

    Potrei adorarlo e potrebbe non piacermi affatto, solo giocando posso capirlo. Sto aspettando il giusto prezzo e un periodo libero da altri impregni per dedicarmici appieno

  3. adenosina on
    stefano.pet

    Potrei adorarlo e potrebbe non piacermi affatto, solo giocando posso capirlo. Sto aspettando il giusto prezzo e un periodo libero da altri impregni per dedicarmici appieno

    Ma guarda è un gioco che non richiede un impegno chi sa quanto grande. È sicuramente emozionante ma la componente ludica è appena abbozzata e molto essenziale.

    Gioco che come idea e concept si prende 8/10 ma che nel gameplay è appena sufficiente ma comunque rimandato a settembre.

  4. stefano.pet on
    adenosina

    Ma guarda è un gioco che non richiede un impegno chi sa quanto grande. È sicuramente emozionante ma la componente ludica è appena abbozzata e molto essenziale.

    Gioco che come idea e concept si prende 8/10 ma che nel gameplay è appena sufficiente ma comunque rimandato a settembre.

    I giochi che trattano questo argomento di solito non riescono a catturarmi e a farmi restare concentrato sulla narrazione, probabilmente perchè non trattano l'argomento per bene. Ho dentro casa una compagna che cerca di entrare in psichiatria quindi l'argomento lo conosco più di quanto vorrei e se non è trattato bene lei inizia a farmelo notare e mi rovina il gioco, oppure ricollego qualcosa che mi ha detto e trovo un'incongruenza nel gioco con lo stesso risultato finale. Con questo titolo questo problema non dovrebbe esserci, ma voglio comunque giocarlo in un momento sgombro, magari insieme a lei, per capire nel mio piccolo quanto hanno lavorato bene sotto l'aspetto psichiatrico. Del gameplay, per questo gioco, mi importa poco.

  5. Max17 on

    Bellissimo gioco, l’attrice del motion di Senua è IMMENSA, meglio di attori famosi in quanto a recitazione, ho odiato a morte i personaggi reali messi lì a fare gli spiegoni, avrei voluto skippare solo quei punti di tutto il gioco, peccato fosse solo un indie. La concezione di un gioco che parte già con il presupposto di una fine decisa sin dall’inizio, ti lascia attaccato allo schermo per le 3/4 ore del gioco.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.