Gli account Microsoft verranno cancellati dopo due anni di inattività

Microsoft ha aggiornato la propria politica riguardante l’attività degli account Microsoft. D’ora in avanti il colosso di Redmond si riserverà il diritto di chiudere gli account inattivi per un periodo pari o superiore di 2 anni (il limite precedente era di cinque anni). Una regola questa che ovviamente coinvolge anche gli account Xbox. Ci sono però alcune eccezioni che prevengono la chiusura di alcuni account: chi ad esempio ha acquistato o riscattato un prodotto di Microsoft non subirà la cancellazione del proprio account. Stessa sorte per chi ha un abbonamento attivo come quello di Xbox Live Gold o Office, il conto alla rovescia di due anni inizia alla scadenza dell’abbonamento. Altra eccezione è rappresentata da chi ha del credito sul proprio portafogli digitale. Infine neanche l’account principale di quello familiare continuerà a restare arrivo fin quando tutti i sub account funzioneranno. Questo cambiamento verrà apportato il prossimo 30 Agosto.

2 Commenti a “Gli account Microsoft verranno cancellati dopo due anni di inattività”

  1. stefano.pet on

    Ho fatto le dovute verifiche e ho capito che, anche senza fare l'accesso dal sito, il mio account non verrà chiuso sia perchè ho fatto acquisti (anche se anni e anni fa, forse troppi?) sia perchè sul portafoglio, se non li hanno tolti, ci sono ancora pochi centesimi residui. Alla peggio basta fare l'accesso sul sito o dalla app e si scongiura la chiusura. Però, ragionando su questa cosa, mi sono reso conto che in realtà me lo possono anche chiudere perchè gli acquisti che mi potrebbero interessare in futuro sono tutti su psn, la roba sbloccata sul live è vecchia di anni e, alla peggio, se e quando prenderò una nuova console Microsoft mi farò un nuovo profilo, tanto sarà sempre base e senza abbonamento. Il fatto di aver comprato dd sulla ps4, unita alla retrocompatibilità di ps5, mi obbliga ad avere ps5 come console di riferimento per la prossima gen. A meno di stravolgimenti all'annuncio perchè anche nella passata gen ero certo di dover rimanere con Microsoft per motivi simili :asd:

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.