Final Fantasy XV – Ecco cosa poteva succedere in caso di insuccesso

Hajime Tabata, director di Final Fantasy XV, durante una recente intervista ha dichiarato che la serie Final Fantasy ha rischiato di finire in pausa in caso di insuccesso del quindicesimo capitolo:

“È stato un progetto mastodontico. Dopo un mese dal lancio, abbiamo venduto sei milioni di copie e siamo tutti soddisfatti di questo risultato. In caso di fallimento, non ci sarebbe stata una seconda possibilità: la serie regolare sarebbe stata messa in pausa e Square-Enix si sarebbe concentrata sugli spin-off. Non parliamo quindi dell’ultimo Final Fantasy in assoluto, ma ci siamo andati davvero vicini.”

Inizialmente il reparto commerciale di Square Enix prevedeva vendite inferiori ai cinque milioni di copie in quanto si pensava che l’abbandono del sistema di combattimenti a turni avrebbe penalizzato il gioco.

2 Commenti a “Final Fantasy XV – Ecco cosa poteva succedere in caso di insuccesso”

  1. Ciccio8 on

    Questo succede quando fai settordicimila episodi dello stesso gioco :asd:

    Comunque sia felice che sia andato tutto bene, e che questa straordinaria serie andrà avanti, ho troppi ricordi legati alla Fantasia Finale :razz:andone:

  2. Claudio "Evil_Sephiroth" Perfler on

    Ma se sono proprio gli spin off ad aver portato a quella situizione

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.