EA non guadagnerà niente dalle vendite di A Way Out

Spesso Electronic Arts viene criticata dal pubblico per le sue politiche, basti vedere il caos scatenatosi prima dello scorso Natale con le microtransazioni in Star Wars: Battlefront II e Need for Speed: Payback.

In tutto questo c’è uno sviluppatore che nell’ultimo periodo ha lavorato a stretto contatto con il colosso americano che va controtendenza rispetto alle critiche fatte dal pubblico nell’ultimo periodo. Stiamo parlando di Josef Fares, creatore di Brothers: A Tale of Two Sons e del prossimo A Way Out che verrà pubblicato dall’etichetta EA Originals. Fares ha infatti dichiarato che Electronic Arts non guadegnerà neanche un dollaro dalle vendite di A Way Out:

“È importante che capiate questo discorso: Electronic Arts non farà un singolo dollaro da A Way Out. Ogni centesimo andrà agli sviluppatori. Non avranno neanche un soldo eppure abbiamo il pieno supporto di EA.

Non hanno discusso sulla visione del gioco perché gliel’ho impedito, quindi sono stati molto collaborativi. Anche per quanto riguarda il Friend Pass non c’è nessun problema.”


Dagli autori di Brothers – A Tale of Two Sons arriva A Way Out, un'avventura esclusivamente co-op in cui interpretare il ruolo di due detenuti pronti a tentare un'audace fuga dal carcere. Quella che inizia come un'emozionante evasione, rapidamente si trasforma in un'avventura umana imprevedibile, assolutamente unica nel panorama dei videogiochi. A Way Out è un'esperienza che va giocata da due utenti. Ogni giocatore controlla uno dei protagonisti, Leo e Vincent, improbabili alleati allo scopo di evadere di prigione e riprendersi la libertà. Gioca gratuitamente l'intera esperienza con i tuoi amici usando la versione di prova gratuita Pass amici.

A Way Out è un videogioco del genere pubblicato da per , .

La data di uscita di A Way Out è il 23 marzo 2018 per Playstation 4, Xbox One.

2 Commenti a “EA non guadagnerà niente dalle vendite di A Way Out”

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.