EA ha chiuso Visceral Games perché ai giocatori non piacciono i giochi lineari

Blake Jorgensen, CFO di Electronic Arts, è tornato a parlare della chiusura di Visceral Games e dei cambiamenti riguardanti il progetto di Star Wars in sviluppo. Jorgensen ha spiegato che il team era piuttosto ristretto con circa 80 sviluppatori al lavoro, per questo motivo Motive Studio e EA Vancouver si affiancarono ai lavori. Visceral Games voleva creare un gioco capace di spingere il gameplay “al livello successivo” ma i dirigenti EA continuavano a vederlo come un titolo lineare. Quello dei giochi lineari è un genere che adesso non piace molto ai giocatori secondo Electronic Arts, per questo motivo è stata presa la decisione di chiudere lo studio e cambiare il progetto poiché c’era il rischio di non recuperare i soldi investiti. Al momento, spiega Jorgensen, EA sta decidendo se recuperare gli assets e riutilizzarli o ricominciare tutto da capo con un nuovo stile e un nuovo studio. Gran parte degli sviluppatori di Visceral Games sono stati spostati su altri giochi e team di EA.


Star Wars (Visceral) è un videogioco che appartiene alla serie del genere sviluppato da e pubblicato da .

16 Commenti a “EA ha chiuso Visceral Games perché ai giocatori non piacciono i giochi lineari”

  1. donFotter on

    Quando si mettono davanti i soldi alla passione, in ambito videoludico, il risultato è EA. Ormai pensano solo a come poter guadagnare sempre più invece che puntare alla qualità. Ho davvero paura anche solo ad immaginare Titanfall 3 dopo l'acquisizione da parte di EA…

  2. adenosina on

    Questa volta voglio fare una voce parzialmente fuori dal coro. EA ha parzialmente ragione perchè molti, forse la gran parte di chi è pronto a fare i social justice warrior, alla fine della fiera i giochi non li compra manco ma è sempre e comunque pronto a salire sul carro degli indignati… La questione dei giochi lineari è parzialmente vera, non nel senso che alla gente non piace più quel genere di esperienza, ma per il fatto che molti non sono più disposti a spendere 70€ per certi giochi perchè si sta diffondendo sempre di più la percezione che il monte ore generale è troppo basso per quel prezzo

  3. LucaS93 on
    adenosina

    Questa volta voglio fare una voce parzialmente fuori dal coro. EA ha parzialmente ragione perchè molti, forse la gran parte di chi è pronto a fare i social justice warrior, alla fine della fiera i giochi non li compra manco ma è sempre e comunque pronto a salire sul carro degli indignati… La questione dei giochi lineari è parzialmente vera, non nel senso che alla gente non piace più quel genere di esperienza, ma per il fatto che molti non sono più disposti a spendere 70€ per certi giochi perchè si sta diffondendo sempre di più la percezione che il monte ore generale è troppo basso per quel prezzo

    Se fai un gioco di qualità le persone te lo comprano, vedi Uncharted e Wolfenstein, tanto per citare i primi due nomi che mi sono venuti a mente. Adesso mi dirai che quei due brand sono ormai storici, ma qui stiamo parlando di Star Wars non dell'ultima arrivata.

  4. Sid on

    Secondo me, GENERALMENTE, un gioco fatto bene vende, che sia sul breve e/o sul lungo termine.

    Esistono le eccezioni, ma sono più qualcuno

  5. adenosina on
    LucaS93

    Se fai un gioco di qualità le persone te lo comprano, vedi Uncharted e Wolfenstein, tanto per citare i primi due nomi che mi sono venuti a mente. Adesso mi dirai che quei due brand sono ormai storici, ma qui stiamo parlando di Star Wars non dell'ultima arrivata.

    Posto che questo star wars di visceral non sapremo mai se fosse stato un gioco di qualità o meno, permettimi di dissentire da questo binomio gioco di qualitàvendite. Io ti dico Mass Effect Andromeda quanti realmente lo hanno giocato? Titanfall 2 quanti lo hanno comprato? Eppure del primo se vai leggendo su internet solo critiche infinite, del secondo vendite non pervenute . ne ho citati 2 di casa EA ma la lista è lunga e comprende anche giochi come GT sport e Pray La gente compra giochi di merda che la metà basta, solo che fa figo spararsi la posa online. Penso che ormai sia una prassi consolidata comprare giochi singleplayer dopo il d1 a metà del prezzo per via della percezione durataprezzo non favorevole.

  6. LucaS93 on
    adenosina

    Posto che questo star wars di visceral non sapremo mai se fosse stato un gioco di qualità o meno, permettimi di dissentire da questo binomio gioco di qualitàvendite. Io ti dico Mass Effect Andromeda quanti realmente lo hanno giocato? Titanfall 2 quanti lo hanno comprato? Eppure del primo se vai leggendo su internet solo critiche infinite, del secondo vendite non pervenute . ne ho citati 2 di casa EA ma la lista è lunga e comprende anche giochi come GT sport e Pray La gente compra giochi di merda che la metà basta, solo che fa figo spararsi la posa online. Penso che ormai sia una prassi consolidata comprare giochi singleplayer dopo il d1 a metà del prezzo per via della percezione durataprezzo non favorevole.

    Ovviamente bisogna saper fare anche del marketing per spingere il gioco. Mass Effect Andromeda ha venduto poco perché l'internet ha deciso così ("le animazioni sono brutte"). Titanfall 2 invece è stato lanciato nel periodo più sbagliato del mondo una settimana dopo BF1 e una settimana prima di COD. Poi ovvio che ci sono tanti giochi di qualità come quelli di Arkane Studios che non riescono mai ad ingranare per i motivi che conosciamo tutti benissimo e che hai detto anche tu. Però ripeto che qui stiamo parlando di Star Wars, un brand che riuscirebbe a vendere qualsiasi cosa, figurati un gioco singleplayer che tutti aspettano col sangue negli occhi.

  7. adenosina on
    LucaS93

    Ovviamente bisogna saper fare anche del marketing per spingere il gioco. Mass Effect Andromeda ha venduto poco perché l'internet ha deciso così ("le animazioni sono brutte"). Titanfall 2 invece è stato lanciato nel periodo più sbagliato del mondo una settimana dopo BF1 e una settimana prima di COD. Poi ovvio che ci sono tanti giochi di qualità come quelli di Arkane Studios che non riescono mai ad ingranare per i motivi che conosciamo tutti benissimo e che hai detto anche tu. Però ripeto che qui stiamo parlando di Star Wars, un brand che riuscirebbe a vendere qualsiasi cosa, figurati un gioco singleplayer che tutti aspettano col sangue negli occhi.

    Visto che non abbiamo nulla in mano per giudicare, io la butto li dicendo che magari il gioco come era stato pensato funzionava sulla carta ma non nel gioco, evidentemente EA a quel punto ha deciso direttamente di chiudere baracca e burattini e di passare ad un modello dal sicuro successo.

  8. glenkocco on

    sarebbe giusto far decidere al mercato se una cosa va o meno. Certo, se l'hanno cancellato magari era pure un gioco cagoso eh, ma fallo uscire, valuta, se non vende una cippa smetti di farlo, ma così a priori cancellare un single player di star wars, che in molti invocano da una vita, è togliere un'opportunità. poi hai ragione a dire che si sta affermando altro nel mercato, ma insomma..

  9. adenosina on
    glenkocco

    sarebbe giusto far decidere al mercato se una cosa va o meno. Certo, se l'hanno cancellato magari era pure un gioco cagoso eh, ma fallo uscire, valuta, se non vende una cippa smetti di farlo, ma così a priori cancellare un single player di star wars, che in molti invocano da una vita, è togliere un'opportunità. poi hai ragione a dire che si sta affermando altro nel mercato, ma insomma..

    il fatto è anche che loro hanno delle tabelle da rispettare con disney ed evidentemente era meglio rifare una roba solo multi infarcita di microtransazioni che un gioco singleplayer completo

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.