Disney vuole togliere a EA la licenza per i videogiochi di Star Wars?

Prima di procedere con la lettura di questa notizia vi invitiamo a prendere il tutto con le dovute precauzioni non essendoci nessuna conferma o prova di quanto vi stiamo riportando.

Secondo alcune fonti anonime del portale Cinelinx, Disney vuole interrompere il suo accordo con Electronic Arts per la produzione dei videogiochi di Star Wars. La casa di Topolino non è infatti soddisfatta di come la compagnia sta gestendo il brand di Star Wars dal punto di vista videoludico, sembra infatti che le microtransazioni di Battlefront II hanno portato molti problemi nel rapporto tra le due aziende. Addirittura sembra che sia stata Disney a spingere EA ad eliminare le microtransazioni in Battlefront II dopo l’enorme polverone della community, anche se ciò non è bastato per salvare le vendite del gioco che sono al di sotto delle aspettative.

Insomma Disney non sembra particolarmente felice dell’attuale situazione, il brand di Star Wars sta dominando al cinema e sta registrando un grande successo anche in altri media, mentre i videogiochi stanno faticando, EA ha rilasciato in cinque anni (l’accordo fu siglato nel 2013) solo due giochi per console fisse, di cui un sequel, con altri a malapena annunciati (sappiamo che Respawn Entertainment è al lavoro su un action game di Star Wars non ancora presentato al pubblico) e altri addirittura cancellati (il progetto di Visceral Games) in favore di un riciclaggio di quegli assets in favore di un gioco a servizio.

Una situazione che non sta rendendo felice Disney e LucasArts con i dirigenti che si stanno guardando intorno contattando sia Ubisoft che Activision per un possibile nuovo accordo. Ricordiamo però che l’accordo firmato nel 2013 tra EA e Disney scadrà nel 2021, di conseguenza una domanda sorge spontanea: come farà la casa di Topolino a riprendersi entro breve i diritti videoludici di Star Wars per poi riassegnarli a un’altra compagnia? Secondo le fonti di Cinelinx, è presente una clausola nel contratto che permette a Disney di ritirare la licenza dalle mani di Electronic Arts nel caso alcune condizioni non vengano rispettate. Si tratta, secondo Cinelinx, di una clausola che viene inserita spesso quando si ha a che fare con brand così importanti e con tutti i problemi e la mancanza di giochi sembrano esserci tutte le condizioni per permettere a Disney di riprendersi la licenza.

24 Commenti a “Disney vuole togliere a EA la licenza per i videogiochi di Star Wars?”

1 2
  1. Macchiaiolo on
    glenkocco

    quoto macchia, il problema sta semplicemente nel dare l'esclusiva a qualcuno. dovrebbero dare la possibilità a chiunque di fare un gioco di SW e morta li.

    Bravo e valutare il progetto via via che si presenta.

  2. glenkocco on
    Macchiaiolo

    Bravo e valutare il progetto via via che si presenta.

    anche perchè SW può offirire una varietà immensa di tipologie di giochi, ma non puoi ottenere tale varietà se dai l'esclusiva solo a una casa. E' anche vero quello che dice Lucas, cioè che al giorno d'oggi Ubisoft è forse la SH major che rischia di più proponendo cose molto diverse e di molti generi diversi (a prescindere dalla qualità del titolo), però il discorso è proprio che dare a una sola SH l'esclusiva su SW porta inevitabilmente a:
    1. poca varietà di titoli
    2. troppo tempo per avere in mano qualcosa di SW dato che devono fare anche altri giochi
    3. nessuna concorrenza, che come in ogni monopolio fa male a noi consumatori.

  3. MmK83 on

    E' bello vedere come si accendono gli animi per un argomento :asd:
    Per quanto mi duole dirlo…concordo anche io nel lasciare la licenza "aperta" a tutti perchè sappiamo molto bene noi giocatori come anche una SH magari nuova o più piccolina di altre può regalarci quel gioco perla che nessuno si aspettava.
    La scelta in realtà tra ubi e activision non è affatto facile…da un lato abbiamo un SH europea la ubisoft che è sicuramente in ascesa negli ultimi anni ma andando ad indagare bene non è veramente tutto questo rose e fiori.Io ho mio fratello che gioca professionalmente a Raimbow Six e ad ogni patch è la sagra delle bestemmie tra problemi etc,dal lato singleplayer escluso forse farcry i giochi ubisoft mi hanno sempre dato un senso di dispersione massiccia e nell'essere in generale abbastanza "superficialotti".E vi parla uno che è riuscito ad apprezzare The Division nononstante alcuni problemi.
    Dall'altro lato c'è Activision con il quale ho avuto il dispiacere di condividere svariati anni passati su cod.Vi posso garantire che se l'ip di star wars passa a lei non ci sarà alcuna differenza da EA…ma proprio ZERO. :asd:
    Activision sono anni che fanculizza la comminuty di cod facendo cod che NESSUNO vuole.Sono riusciti persino a smerdare con le casse cod4 remastered fregandosene altamente di tutte le richieste sul netcode che arrivano dalla community.
    Vedere nel 2018 robe di questo tipo…vi posso garantire che è deletereo per la communty :

    Hanno fatto 6 cod su ps4 e ancora non hanno capito che il netcode mixed mode non funziona ed è peggio dei vecchi cod dove c'era il p2p a singolo host.
    Su Destiny "1.5" non commento invece più di tanto…il gioco in se ha sempre sentito il peso di Halo e come tale risente anche degli stessi difetti e problemi.
    Quindi ripeto che per quanto mi duole dirlo è meglio che lascino sta ip aperta a tutti quelli che vogliono "provarci" e non dare ancora perle ai porci. 🙂

1 2

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.