Detroit: Become Human avrà scelte morali ovunque

David Cage di Quantic Dream ha parlato delle scelte morali che saranno presenti in Detroit: Become Human. Cage ha spiegato di aver provato a inserire scelte ovunque fosse possibile per vedere così dove portava il gioco:

“Il processo di scrittura è stato a tratti spaventoso, perché si finiva con l’avere grafici e diagrammi che parevano un inferno.”

La sceneggiatura comprende oltre 2000 pagine extra rispetto a quanto previsto inizialmente. Cage ha precisato di non aver voluto utilizzare stratagemmi ingannevoli:

“È facile in questo genere di giochi dire che una scelta comporterà gravi conseguenze per poi non farlo. Il tutto ha un costo in fase di produzione, che si traduce in ‘va bene, facciamo delle scene che forse solo il 20% dei giocatori vedranno nella prima partita, ma facciamolo così che quel 20% ne parli ai restanti. Metteranno a confronto le loro storie capendo che sono completamente differenti’.”


Detroit, 2038. Androidi dalle sembianze umane hanno sostituito gli umani come forza lavoro. Non si stancano mai, sono sempre ubbidienti e non dicono mai di no... finché qualcosa non cambia. Alcuni di loro hanno iniziato a comportarsi in modo irrazionale, come se provassero emozioni... Ora, dovrai assumere il controllo di tre androidi alla ricerca della loro identità. Racconta la tua storia personale e affronta dilemmi in situazioni moralmente impegnative, in una trama ramificata in cui ogni scelta ha conseguenze. Le tue azioni e decisioni plasmano il destino degli androidi... e forse il futuro della città stessa. Dai creatori di Heavy Rain e BEYOND: Due Anime, un'esperienza epica e spettacolare come mai se ne sono viste.

Detroit: Become Human è un videogioco del genere , sviluppato da e pubblicato da per .

La data di uscita di Detroit: Become Human è il 25 maggio 2018 per Playstation 4.

3 Commenti a “Detroit: Become Human avrà scelte morali ovunque”

  1. Ciccio8 on

    Mi piace questo tipo di scelta, anche se a conti fatti come dice lui in parecchi non avranno a che fare con molte scene, ma sicuramente ne sentiranno parlare da amici di gioco.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.