Chiude Irrational Games, lo studio di Bioshock

Ken Levine con un comunicato sul sito annuncia la chiusura del team di sviluppo

Ken Levine, fondatore del team e creatore della serie Bioshock, annuncia in prima persona la chiusura dello studio proprio sul sito di Irrational Games. Nell’annuncio Ken Levine ripercorre la storia dello studio, fondato 17 anni fa insieme a Jon Chey e Rob Fermier e cresciuto nel tempo fino a diventare una piccola realtà nel mondo videludico. Il prossimo DLC per Bioshock Infinite sarà quindi l’ultimo lavoro pubblicato dallo studio proveniente da Cambridge – Massachusetts.
Con Ken Levine rimangono all’interno di Take Two 15 ex-colleghi di Irrational Games che creeranno un nuovo team più compatto, in modo da lavorare su progetti più piccoli, focalizzati sulla narrazione e da distribuire direttamente in digitale.

In bocca al lupo a Ken Levine e alla sua nuova avventura.

20 Commenti a “Chiude Irrational Games, lo studio di Bioshock”

  1. quetzalcoatl on

    Ma da come dice nel comunicato penso si sia voluto ridimensionare da solo.

    Infinite ha avuto vendite più che buone ma se non ricordo male ci sono stati parecchi problemi nello sviluppo e forse Levine ha dovuto ingoiare qualche rospo di troppo e non voleva diventare schiavo della serie.

  2. mibrun1 on

    È davvero un peccato vedere ridimensionato il creatore di una delle ip più innovative di un genere in cui praticamente era stato fatto tutto.

    Quoto… dispiace tanto anche a me 🙁

  3. MmK83 on

    Ma il famoso Bioshock per Psvita??

    Farà la fine di RE per PSP e di Agent?

    :asd:

    Se non esce lo "shock" è assicurato…il bio probabilmente sono gli sputi della community :asd:

  4. kameo85 on

    Da haters dei classici FPS ( COD, BF….ecc ecc ) questa saga mi ha conquistato ed è un peccato non vederne qualcheduno anche sulle nuove console….mi spiace…

  5. Macchiaiolo on

    Ma da come dice nel comunicato penso si sia voluto ridimensionare da solo.

    Infinite ha avuto vendite più che buone ma se non ricordo male ci sono stati parecchi problemi nello sviluppo e forse Levine ha dovuto ingoiare qualche rospo di troppo e non voleva diventare schiavo della serie.

    La vedo anche io così. Il punto è vedere se con un team così ridimensionato possa avventurarsi in produzioni all'altezza di Bioshock.

    Inoltre rimane sotto 2K a quanto ho capito e non diventa indipendente, quindi niente Systemshock 3 (presso EA) 🙁

  6. Manux_85 on

    peccato…peccato davvero… una società che ha cambiato il modo di giocare ai FPS (in meglio), si ritrova a dover chiudere…

    speriamo che dopo il ridimensionamento riescano comunque a tenersi sui loro livelli..

  7. Stepet82 on

    La vedo anche io così. Il punto è vedere se con un team così ridimensionato possa avventurarsi in produzioni all'altezza di Bioshock.

    Inoltre rimane sotto 2K a quanto ho capito e non diventa indipendente, quindi niente Systemshock 3 (presso EA) 🙁

    Ha già detto che si dedicherà a produzioni minori, quindi roba del calibro di Bioshock ce la scordiamo.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.