Bungie si separa da Activision

Dando corpo ai malumori interni emersi negli ultimi mesi, in seguito al successo non proprio clamoroso di Destiny 2 e relativi DLC, Bungie ha ufficialmente annunciato che i suoi titoli non saranno più pubblicati da Activision, sancendo di fatto la separazione dal colosso americano.

Bungie ha comunque confermato di aver mantenuto i diritti della sua ultima IP e relativi ed eventuali seguiti, come si legge nel comunicato ufficiale:

Abbiamo trascorso otto anni ricchi di successi e ci sentiamo in dovere di ringraziare Activision per il supporto offerto con Destiny. Guardando avanti, siamo eccitati all’idea di vedere i diritti di pubblicazione di Destiny passare dalle mani di Activision alle nostre. Con il supporto della nostra incredibili community, siamo pronti a divenire publisher indipendenti, mentre Activision si concentrerà sulle proprie IP proprietarie.

Questo, comunque, non significa che Bungie cesserà di supportare Destiny 2, visto che la roadmap programmata non subirà alcuna modifica.

Grazie a I Rinnegati abbiamo imparato ed ascoltato molto, così da avvicinarci a quello che crediamo i nostri fan vogliano da Destiny. Ci teniamo a rassicurare tutti quanti che c’è ancora molto altro in cantiere. Continueremo a portare avanti la roadmap di Destiny, e stiamo lavorando a nuovi eventi stagionali che verranno rilasciati nei prossimi mesi, oltre ad alcuni nuovi annunci che non mancheranno di sorprendere la nostra community.

È comunque innegabile come gli sforzi produttivi richiesti da un franchise pesante come quello di Destiny siano davvero duri da sopportare per un team indipendente, anche se corposo come Bungie, pertanto sarà interessante vedere come si evolverà la situazione del team statunitense.


L'ultima città sicura sulla Terra è caduta sotto i colpi degli invasori guidati da Ghaul, l'imponente comandante della brutale Legione Rossa che ha privato i guardiani del loro potere e costretto i superstiti alla fuga. Ti avventurerai nel nostro sistema solare, in mondi misteriosi e inesplorati allo scopo di trovare un arsenale di armi e devastanti, nuovissime abilità. Per sconfiggere la Legione Rossa e affrontare Ghaul, dovrai radunare gli eroi dispersi e combattere per riconquistare la nostra casa.

Destiny 2 è un videogioco che appartiene alla serie del genere sviluppato da e pubblicato da per , .

La data di uscita di Destiny 2 è il 6 settembre 2017 per Xbox One, il 8 settembre 2017 per Playstation 4.

10 Commenti a “Bungie si separa da Activision”

  1. Prinzilabelva on
    stefano.pet

    Sia lodato il cielo!
    Ora ci vorrebbe una acquisizione di Ms o Sony per farli diventare first party e allora si che si potrà vedere un vero Destiny o, meglio ancora, una nuova ip.

    Mah. Io devo ancora capire se si tratta di un team competente. Con Destiny bisogna capire quanto c'era di loro e quanto di Activision

  2. stefano.pet on
    Prinzilabelva

    Mah. Io devo ancora capire se si tratta di un team competente. Con Destiny bisogna capire quanto c'era di loro e quanto di Activision

    Fidati, senza Activision e con un partner che gli lasciava carta bianca avrebbero scritto la storia dei multy coop. La politica monygrabber di Activision li ha distrutti.

  3. quetzalcoatl on

    La competenza di Bungie non penso sia oggetto di discussione, a me come prova basta vedere quanto sia finito male Halo (una IP che era più facile continuare a fare bene senza cambiare niente che sbagliare così tanto) sotto 343 Industries. Lo stesso Destiny, tolte le politiche acchiappasoldi di Activision, ha ancora un gunplay della madonna.
    L'intervento di un grande publisher tipo MS o Sony (che magari sono già in trattativa avanzata – magari con annuncio dell'acquisto secretato) è l'opzione che vedo più probabile al momento, anche perché continuare a mantenere Destiny da indipendenti è abbastanza dura.

  4. Seba on
    quetzalcoatl

    La competenza di Bungie non penso sia oggetto di discussione, a me come prova basta vedere quanto sia finito male Halo (una IP che era più facile continuare a fare bene senza cambiare niente che sbagliare così tanto) sotto 343 Industries. Lo stesso Destiny, tolte le politiche acchiappasoldi di Activision, ha ancora un gunplay della madonna.
    L'intervento di un grande publisher tipo MS o Sony (che magari sono già in trattativa avanzata – magari con annuncio dell'acquisto secretato) è l'opzione che vedo più probabile al momento, anche perché continuare a mantenere Destiny da indipendenti è abbastanza dura.

    Guarda che buona parte di Bungie è rimasta in 343I.

  5. quetzalcoatl on
    Seba

    Guarda che buona parte di Bungie è rimasta in 343I.

    Riformulo allora, la competenza della bungie attuale è fuori discussione perché le capre le hanno lasciate tutte in 343i :asd:

  6. Seba on
    quetzalcoatl

    Riformulo allora, la competenza della bungie attuale è fuori discussione perché le capre le hanno lasciate tutte in 343i :asd:

    :asd:

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.