Assassin’s Creed II utilizzato per insegnare l’Italiano all’università di Saint Louis

Un report di Variety rivela che alla Saint Louis University vengono utilizzati i videogiochi per migliorare le abilità linguistiche degli studenti. Il professore Simone Bregni sta sviluppando un corso di lingue basato sul gaming chiamato “Intensive Italian for Gamers” con cui gli studendi imparano l’italiano giocando a una serie di videogiochi come Heavy Rain, Rise of the Tomb Raider e soprattutto Assassin’s Creed II, quest’ultimo si rivela uno dei più utili grazie alla ricostruzione storica della Firenze rinascimentale e ai vari riferimenti culturali di quel periodo. Giocando a un videogioco gli studenti si sentono più incentivati ad apprendere nuovi vocaboli e nuove espressioni. Il professor Bregni che tiene il corso, è stato, ed è tutt’ora, un giocatore a sua volta e già negli anni ’80 aveva spiegato che le avventure testuali lo avevano aiutato nella comprensione della lingua inglese.

Un Commento a “Assassin’s Creed II utilizzato per insegnare l’Italiano all’università di Saint Louis”

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.