Dark Souls: The Boardgame - Videogiochi da Tavolo

#Issue1

Questa nuova rubrica vuole esplorare quel mondo forse troppo sconosciuto e a volte bistrattato dei giochi da tavolo.
Partendo proprio dai titoli che fondono il mondo videoludico e quello dei boardgame.
Quale miglior punto di partenza se non il successo straordinario su Kickstarter del gioco da tavolo di Dark Souls?

Dark Souls: The Boardgame

Dark Souls The Boardgame - Cover

 

Il gioco da tavolo sulla celebre serie creata da From Software, dopo una scoppiettante campagna su Kickstarter che ha raccolto l’impressionante cifra di 3,77 milioni di sterline (4,871 milioni di euro) a fronte di totale di 50000 sterline richieste, è ormai in fase di produzione.
I ragazzi di Steamforge Games Ltd sapevano bene di avere una potenziale bomba tra le mani e si aspettavano una risposta molto calorosa dalle orde di fan della serie. Nonostante questo il lavoro imbastito per il gioco da tavolo è di primordine, miniature realizzate con dovizia di particolari, un sistema di gioco che vuole replicare perfettamente la controparte videoludica e un insieme di numerosi addon per prolungare la nostra permanenza nelle terre di Lordran in formato da tavolo.

Dark Souls The Boardgame - View

 

Il gioco base comprende un buon numero di miniature:

  • 2 boss
    Ornstein e Smough, la coppia di boss che affrontiamo ad Anor Londo in Dark Souls
    La Danzatrice della Valle Boreale, boss di Dark Souls 3
  • 5 mini-boss
    Demone della Titanite
    Frost Knight
    Winged Knight
    Gargoyle della Campana
  • 12 grunts (nemici comuni)
    3 guerrieri vuoti armati di balestra
    3 guerrieri vuoti con spada e scudo
    3 guerrieri d’argento con arco ammazzadraghi
    3 guerrieri d’argento con spada e scudo
  • 4 large grunts
    2 guerrieri vuoti armati di ascia
    2 sentinelle
  • 4 eroi
    Guerriero
    Assassino
    Cavaliere
    Araldo
  • Set di dadi, segnalini e carte
  • 7 plance a doppia faccia per ricreare il nostro tabellone di gioco
  • 2 plance a doppia faccia per gli scontro con i boss e i miniboss
Dark Souls The Boardgame - 004

 

Partecipando alla campagna Kickstarter, i backer si sono assicurati il gioco base al costo di 80 sterline e con esso ben 6 espansioni che poi verranno vendute separatamente nei negozi, una volta messo in commercio.
Queste espansioni sono:

  • Player Characters Expansion con gli eroi aggiuntivi
    Piromante
    Chierico
    Ladro
    Mercenario
    Mago
    Discriminato
  • Core Game Expansion con segnalini aggiuntivi e nuovi mostri
    2 nuovi boss: The Pursuer e Sir Alonne
    3 cavalieri d’argento lancieri
    3 guerrieri vuoti lanciatori di bombe
    Segnalini del falò, dei tesori, delle tombe e dei barili
  • Iron Keep Expansion con nuovi nemici
    1 nuovo boss: Smelter Demon
    3 cavalieri di Alonne armati di spada
    3 capitani cavalieri di Alonne
    3 cavalieri di Alonne armati di arco
    3 soldati Ironclad
    2 mimic
    2 lucertole di cristallo
  • Armour Set Expansion con i set di armature che potremo far portare ai nostri personaggi
    Set of Favor
    Black Iron Set
    Adventurer Set
    Catarina Set
    Crimson Set
    Dark Set
    Gold Hemmed Black Set
    Guardian Set
    Havel’s Set
    Black Knight Set
  • Invaders Expansion con i più celebri invasori affrontati nella serie che fungeranno da mini boss
    Kirk Knight of Thorns
    Maneater Mildred
    Xanthous King Jeramiah
    Paladin Leroy
    Marvellous Chester
    Melinda the Butcher
    Maldron the Assassin
    Armourer Dennis
    Oliver the Collector
    Fencer Sharon
  • Summoned Expansion con i più famosi NPC che abbiamo incontrato nella serie per poterli evocare
    Ruined Aflis
    Segward of Catarina
    Sellsword Luet
    Lucatiel of Mirrah
    Lygon of Carim
    Sirris of the Sunless Realm
    Horace the Hushed
    Witch Beatrice
    Sword Master Saber

A queste espansioni aggiungiamo anche Solaire, sbloccato con l’obiettivo social che si aggiungerà al già nutrito gruppo di personaggi da evocare.
Come possiamo vedere il materiale a nostra disposizione è veramente in gran numero, inoltre le miniature sono realizzate da esperti scultori e replicano perfettamente le controparti nel videogioco.

 

Dark Souls The Boardgame - 001

 

Dark Souls The Boardgame - 002

Oltre al gioco base e alle espansioni viste sopra potremo ampliare la nostra collezione con alcuni fantastici addon ispirati ai grandi boss che troviamo nella serie, in cui troveremo la miniatura del boss, un set di mosse dedicato, una plancia per lo scontro dedicata, tesori unici.
Tra i disponibili attualmente troviamo:

  • Gaping Dragon, una miniatura di notevole dimensioni, si parla di un’altezza di 15 cm.
  • Guardian Dragon
  • Black Dragon Kalameet
  • 4 Kings
  • Asylum Demon
  • Old Iron King
  • Vordt of Boreal Valley
Dark Souls The Boardgame - 005

Inoltre tra le espansioni troviamo la Darkroot Basin Expansion Set. Questa espansione decisamente corposa comprende il gigantesco lupo Sif, il guerriero Artorias, con i loro set di mosse, 7 nuovi grunts e 7 nuovi large grunts.

Ma come funziona il gioco da tavolo di Dark Souls?

Durante la campagna purtroppo Steamforge è stata forse troppo parca di informazioni su questo fondamentale aspetto.

Questo è quello che sappiamo finora.
Il gioco si svolge sulle plance a doppia faccia con cui viene ricreato l’ambiente di gioco.

La sequenza di gioco è la seguente:

  1. Partenza dalla tile del falò.
  2. Si pesca una tile (plancia) a caso dalla pila di quelle disponibili.
  3. Si posiziona la tile iniziando così a costruire il dungeon.
  4. Entrando nella tile appena piazzata, si pesca un carta Incontro dal Mazzo Incontro del Miniboss scelto.
  5. Si piazzano i nemici, gli eventi e i pericoli descritti nella carta.
  6. Combattimento contro i nemici appena apparsi, questo può portare a 2 conclusioni:
    6a. Si guadagnano anime e tesori sconfiggendoli. Se vincitori possiamo tornare al falò con un Osso del Ritorno o semplicemente camminando a ritroso. Ogni volta che riposeremo al falò i nemici ricompariranno. Qui possiamo spendere anime per far salire di livello il nostro personaggio. In alternativa possiamo continuare senza ritornare al falò.
    6b. Morire provando, il personaggio torna al falò e tutti i nemici ricompaiono. Tutte le anime in nostro possesso al momento della morte vengono depositate nella tile dove siamo morti. Ora possiamo ritentare di sconfiggere i nemici nella tile precedente e cercare di riprendere le anime perse. In alternativa possiamo pescare un’altra tile e spostarci in quella direzione con la procedura vista alla posizione n°2-3-4
  7. Si ripetono gli step dall’1 al 6 fino ad affrontare il miniboss.
  8. Una volta sconfitto il miniboss si posiziona la plancia del falò sull’uscita di quella del miniboss. Si rimescolano le plance disponibili per formare un nuovo mazzo e si sostituisce il Mazzo Incontri del miniboss con quello del boss scelto.
  9. Se lo sconfiggiamo, abbiamo vinto, a meno che non vogliamo puntare ad un megaboss.

Come possiamo vedere il sistema di gioco è molto vicino ai classici del genere, tra cui possiamo ricordare l’eterno Dungeonquest.
Dove però il gioco dedicato alla serie Dark Souls sembra poter dire veramente la sua è nei combattimenti contro i boss o i miniboss.

I ragazzi della Steamforge sapevano bene che questo aspetto è il punto chiave del gioco e hanno dedicato molto tempo ad escogitare un modo per ricreare gli adrenalinici scontri presenti nel videogioco.
Come possiamo vedere da un video di dimostrazione lo scontro avviene su plance dedicate, ogni boss/miniboss possiede un mazzo di azioni che ne gestiscono il comportamento e che replica le mosse e gli attacchi della controparte videoludica. Tramite un uso sapiente della stamina possiamo evitare gli attacchi ed effettuare i nostri. Infatti ogni mossa consuma punti stamina con conseguente affaticamento del personaggio che se non gestito bene potrebbe rimanere immobile esposto agli attacchi del nemico. Durante la partita è possibile trovare delle tombe che tramite un consumo di anime ci permettono di scoprire una carta del mazzo di attacchi del boss, aiutandoci a prepararci al meglio.

Concludiamo dicendo che di carne in pentola ce ne è molta e che le carte per un gioco di notevole spessore ci sono tutte.
In attesa di ulteriori aggiornamenti, aspettiamo fiduciosi Aprile 2017, mese in cui il gioco finale dovrebbe essere spedito ai baker.
Rimanete sintonizzati per un nuovo appuntamento con Videogames on the board!

3 Commenti a “Dark Souls: The Boardgame”

  1. Hikari90 on

    Al di là del board game in sè per sè, che sembra molto promettente, complimenti per l'articolo.Non mi dispiacerebbe di tanto in tanto qualche altro articolo un po' off topic su giochi da tavolo, sia a sfondo videoludico che non.

  2. Macchiaiolo on

    Al di là del board game in sè per sè, che sembra molto promettente, complimenti per l'articolo.

    Non mi dispiacerebbe di tanto in tanto qualche altro articolo un po' off topic su giochi da tavolo, sia a sfondo videoludico che non.

    Sarà, nelle possibilità, una rubrica settimanale. Come puoi aver notato dalla nuova uscita.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.