Instant Indie Hits – Il meglio di Curve Digital - Indieanata

In una mossa imprevista Curve Digital in partnership con Microsoft promuove negli ultimi giorni un bundle che comprende 10 giochi al prezzo di 2 miseri euro a gioco, per un totale di 20 euro, acquistabile direttamente dallo store al link seguente fino al 9 marzo.

Stealth Inc. 2: a Game of Clones

Già visto nella versione primordiale Stealth Inc: A Clone in the Dark, nel secondo capitolo Curve Studios continua la tradizione del puzzle platform semplice ma abbandona i modelli 2D per preferire un 3D fissato comunque nelle due dimensioni. Con una storia di fondo che ci presenta livelli e mondo di gioco in un unico contenitore, dove il mondo di gioco è esso stesso un gigantesco puzzle in stile metroidvania con tanto di backtracking dove dovremo guidare i nostri cloni verso la salvezza. L’introduzione di nuovi macchinari e poteri rende i livelli avanzati sempre più complessi e profondi, con una progressione a volte frustrante ma sempre gradevole e con la possibilità di scaricare nuovi livelli online con tanto di leaderboard online può solo fare piacere agli amanti del genere.

Stealth Inc 2: a Game of Clones riesce a confermare la struttura del titolo che già funzionava benissimo aggiungendo elementi che magari non saranno indispensabili, come il 3D, o in certi casi quasi fastidiosi, come il mondo di gioco metroidvania che complica ulteriormente le imprese, ma si conferma come un indie di pregiata fattura.

voto finale: 75

Thomas Was Alone

Del titolo minimale di Mike Bithell è già stato detto tutto nella recensione dedicata.

voto finale: 80

Nova-111

Quella che si presenta come un’avventura a turni tutta colorata nasconde un puzzle game dove il real time è solo un mezzo per raggiungere il nostro obiettivo, in questo caso salvare degli scienziati. Ogni livello è diviso in 4 sezioni dove ognuno dei nemici che si aggiunge agli altri è un tassello del puzzle che va risolto solo grazie al nostro ingegno. Purtroppo il gioco prevede la possibilità di salvare solo alla fine dei ogni gruppo di livelli rendendo l’esperienza frustrante nel peggiore dei casi e troppo poco profonda nel migliore, visto che la maggior parte degli scontri è risolvibile anche prendendo qualche colpo e procedendo usando la sola forza bruta senza grandi problemi.

Un’esperienza gradevole da vedere ma che probabilmente vi lascerà poco.

voto finale: 55

The Swapper

L’esperienza di The Swapper è breve ma intensa, caratterizzata da uno storytelling intelligente e da un puzzle game solido, trovate la nostra recensione qui.

voto finale: 80

Stikbold

Eccoci arrivati al titolo dedicato alla coop locale: un dodgeball (niente più della nostra palla avvelenata) per 4 persone ambientato in un mondo tutto colorato e con campi stravaganti e pieni di ostacoli. In generale non c’è molto altro da dire su questi giochi, perfetti per le serate di gioco con gli amici ma abbastanza poveri di contenuti per il gioco in singolo, per fortuna Stikbold aggiunge anche una modalità storia per una o due persone che, anche se cortina, è sicuramente da apprezzare.

voto finale: 65

OlliOlli

Il dinamico titolo di roll7 ci riporta direttamente al passato, quello fatto di pixel belli grossi e di imprecazioni cattive. La nostra recensione vi spiega meglio perché.

voto finale: 80

10 Second Ninja X

A proposito di imprecazioni cattive, allontanatevi da questo gioco se siete religiosi perché qui si arriva quasi subito alla scomunica. In questo time attack platformer ci concentreremo infatti sul limare anche i centesimi con una curva di difficoltà che definire brutale è ancora un complimento. L’art style mediocre fortunatamente non riesce ad oscurare i controlli precisi che alla fine sono la cosa più importante per questo genere di giochi.

voto finale: 75

Action Henk

Un onesto clone dei Trials che potete approfondire nella nostra recensione.

voto finale: 65

Hue

Un delizioso puzzle platformer che usa i colori come tramite per esplorare il mondo circostante: in Hue avremo infatti la possibilità di selezionare diverse tinte per oltrepassare ostacoli e interagire con oggetti specifici. Forte di uno stile caratteristico e decisamente curato, il percorso proposto dal titolo non sarà mai estremamente difficile e magari peccherà un po’ di poca rigiocabilità ma non mancherà di intrattenervi a dovere.

voto finale: 75

The Swindle

In The Swindle vestiremo i panni di un ladro che prova ad intrufolarsi in ambienti steampunk pieni di insidie per razziare più soldi possibili. Un misto tra stealth e action con livelli procedurali dalla difficoltà abbastanza alta dove saremo sempre in bilico tra l’agire in punta di piedi e la forza bruta.
Se non avete problemi con i mondi generati casualmente e con i giochi impegnativi vi saprà sicuramente gratificare.

voto finale: 70

Instant Indie Hits è un bundle che vale ampiamente il prezzo al quale viene proposto e che contiene un discreto numero di perle e di giochini che magari non avreste mai provato ma che potrebbero sorprendervi. Dategli una possibilità.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.