Red Dead Redemption: La Guida Strategica Ufficiale - Articoli

In un tramonto assolato le struggenti note di Jose' Gonzales ci accompagnano nella prima cavalcata sul confine messicano, in un territorio sconosciuto ma sicuramente ricco di emozioni e pericoli, a circa metà avventura di quello straordinario capolavoro che e' Red Dead Redemption, ultima fatica targata Rockstar San Diego. L'avventura di John Marston e' lunga, complessa e difficile, soprattutto per tutti i player che aspirano a completarla al 100%. Se la bassa percentuale di completamento della vostra partita non accenna a salire, non preoccupatevi: e' infatti disponibile la guida ufficiale, edita da Bradygames e distribuita in Italia da Multiplayer.it Edizioni.

   “Step in front of a runaway train just to feel alive again.
Pushing forward through the night, aching just to blow aside.

                         It’s so far, so far away.
                         It’s so far, so far away.
Cold wind blows into the skin.
Can’t believe the state you’re in…”

È in un tramonto assolato che le struggenti note di Josè Gonzales ci accompagnano nella prima cavalcata nel confine messicano, in un territorio sconosciuto ma sicuramente ricco di emozioni e pericoli, a circa metà avventura di quello straordinario capolavoro che è Red Dead Redemption, ultima fatica targata Rockstar San Diego. L’avventura di John Marston è lunga, complessa e difficile, soprattutto per tutti i player che aspirano a completarla al 100%. Se la bassa percentuale di completamento della vostra partita non accenna a salire, non preoccupatevi: è infatti disponibile la guida ufficiale, edita da Bradygames e distribuita in Italia da Multiplayer.it Edizioni.

Edit

Doveroso citare, innanzitutto, il magico duo che ha curato la guida in ogni piccolo particolare: Tim Bogenn e Rick Barba, già autori delle precedenti guide strategiche relative ai titoli Rockstar. La localizzazione italiana è stata curata, invece, da Alessandro Cardinali, Francesca Nuoto e Annalisa Pezzoli. Il termine di paragone più attendibile è senza dubbio il grande lavoro realizzato in occasione di GTA IV ma, nel caso di Red Dead Redemption, possiamo dire che Bogenn e Barba hanno superato loro stessi: la guida è un super malloppone di 336 pagine (GTA IV è poco meno di 290) in cui è raccontato nei minimi dettagli tutto l’universo del gioco. Ovviamente non mancano gli spoiler ma, considerato il tipo di prodotto di cui parliamo, sono state delle scelte obbligate; inoltre l’ottima impaginazione e suddivisione dei capitoli consente una facile lettura anche a chi non voglia rovinarsi le sorprese che il plot narrativo dell’avventura propone.
Per quanto riguarda la qualità dell’edizione, ci sentiamo di muovere un piccolo appunto solamente alla copertina, in cartoncino, piuttosto delicata e di rapida usura nelle mani di giocatori affamati di segreti; come consuetudine Bradygames, ottima la qualità della carta delle pagine.

Far Away

La guida è suddivisa in quattro sezioni principali. La prima, di circa una quindicina di pagine, ci da il benvenuto alla frontiera, presentando inizialmente i protagonisti del gioco attraverso delle note biografiche poste in calce alle loro effigi. Tutti gli aspetti basilari del gioco sono presentati con dovizia di particolari: come viaggiare nel territorio, la funzionalità e i livelli del Dead Eye, l’importanza della fama e dell’onore, le sfide ambientali, il ruolo delle forze dell’ordine, le taglie sulla nostra testa.

Completissime tabelle spiegano nei minimi dettagli queste caratteristiche e anticipano cosa sia necessario fare per terminare il gioco al 100%.
La sezione successiva, poco più di 170 pagine, è interamente dedicata alla storia principale e, al pari del titolo Rockstar, è suddivisa in tre atti più l’epilogo finale. Le prime due pagine di ogni atto mettono subito in chiaro cosa il giocatore deve aspettarsi: obiettivi principali, prerequisito per iniziare l’atto, nuovi elementi di gioco introdotti, eventi che causano il fallimento della missione, mappa del territorio su cui dovremo muoverci. Ogni pagina segue pedissequamente la cronologia degli eventi che si susseguono nel gioco e non solo dal punto di vista narrativo ma anche in riferimento al gameplay: un passo alla volta viene illustrato cosa fare, quando farlo e come farlo. Questo rende la vita molto semplice al giocatore che affronta l’avventura dando una sbirciatina alla guida, in particolar modo se per distrazione non ha seguito alcune indicazioni su schermo. Centinaia di screen in-game e decine di mappe, tutte di facile e rapida consultazione, fanno in modo che qualsiasi player possa proseguire nel gioco con estrema disinvoltura. Come abbiamo accennato in precedenza, questa sezione è ovviamente ricca di spoiler e consigliamo di farvi ricorso solo in casi di estrema difficoltà nel corso dell’avventura: fortunatamente, comunque, ci sono pochissimi riferimenti all’epilogo vero e proprio del gioco.