Injustice: Gods Among Us - Anteprima

Che NetherRealm Studios fosse una software house combattiva, questo si sapeva. Basta un'assaggio del lavoro svolto sull'ultimo Mortal Kombat uscito per capirlo; che fosse anche così intraprendente da creare un videogioco in cui la Justice League non si scontrasse solo contro i cattivi bensì anche con gli altri buoni, questo no. E così, un po' per sfida un po' per gioco, nasce uno dei videogiochi più intriganti e inaspettati degli ultimi mesi. Injustice: Gods Among Us non è solo un picchiaduro della vecchia scuola; punta ad essere uno di quegli esponenti del genere in grado di arricchire il gameplay con particolarità tali da farsi ricordare e aspettare con trepidazione. Oltre a provarlo con mano abbiamo anche avuto modo di intervistare anche Hector Sanchezproducer del titolo, quindi se siete curiosi di saperne di più, saltate direttamente all'intervista!

Che NetherRealm Studios fosse una software house combattiva, questo si sapeva. Basta un’assaggio del lavoro svolto sull’ultimo Mortal Kombat uscito per capirlo; che fosse anche così intraprendente da creare un videogioco in cui la Justice League non si scontrasse solo contro i cattivi bensì anche con gli altri buoni, questo no. E così, un po’ per sfida un po’ per gioco, nasce uno dei videogiochi più intriganti e inaspettati degli ultimi mesi. Injustice: Gods Among Us non è solo un picchiaduro della vecchia scuola; punta ad essere uno di quegli esponenti del genere in grado di arricchire il gameplay con particolarità tali da farsi ricordare e aspettare con trepidazione. Oltre a provarlo con mano abbiamo anche avuto modo di intervistare anche Hector Sanchezproducer del titolo, quindi se siete curiosi di saperne di più, saltate direttamente all’intervista!

La caduta degli dei

È raro poter parlare di una modalità storia con una trama profonda in un fighting-game, eppure secondo ciò che ci è stato confermato dagli sviluppatori, questa sarà il perno attorno al quale ruoterà l’intero gioco. Un mix di sequenze cinematiche si alterneranno a scontri in versus spesso preceduti da veri e propri mini-giochi/missioni che avranno il compito di distribuire bonus a voi o all’A.I. avversaria in caso di successo o sconfitta. 
La trama principale sarà orchestrata in modo da dare un senso alla creazione di due fazioni di eroi che finiscono ora per scontrarsi tra loro nonostante siano comunque uniti contro le forze del male. L’evento scatenante è sicuramente la distruzione di Metropolis con la conseguente morte di Lois Lane mentre porta in grembo il figlio di Superman. Il filmato di presentazione sposta l’attenzione su Batman il quale è intento ad interrogare Joker poiché sospettato di essere coinvolto nel disastro. È qui che la furia di Superman, devastato nell’animo, ha il sopravvento. Dopo aver fatto irruzione nella stanza e aver ignorato gli avvertimenti di dell’uomo pipistrello, Superman sembra uccide Joker con un colpo definitivo prima che lo schermo diventi immediatamente nero. Da qui in avanti sarà anarchia anche tra i supereroi.

Dei dell’arena

Injustice: Gods Among Us si prefigge il compito di rinfrescare il genere rinnovandone il gameplay dagli standard a cui NetherRealm Studios è solita abituare i giocatori. I combattimenti si svolgeranno senza limiti di tempo mentre i personaggi impiegati disporranno di una doppia barra della salute, esaurita la quale verrà decretato il K.O.
Nel roster di selezionabili non compariranno però tutti gli eroi; molti saranno chiamati ad effettuare dei cameo nelle varie aree di ogni arena di battaglia. Mettendo all’angolo un giocatore si potrà scaraventare l’avversario fuori dall’area dello schermo: ciò attiverà una breve cut-scene che dopo aver conteggiato il danno dovuto, riprenderà il combattimento in uno scenario differente. Un’altra particolarità è determinata dalla presenza di più o meno oggetti con cui interagire all’interno dell’ambientazione e che potranno essere scaraventati e fatti esplodere contro il mal capitato.
Per rendere il gioco più immediato ai casual-gamer meno abituati alle snervanti sequenze di combo che spesso richiedono precisioni chirurgiche, il sistema di attacco è stato suddiviso nei vari pulsanti secondo l’intensità bassa, media o alta degli attacchi mentre il tasto B (o cerchio) è stato relegato all’utilizzo dei super-poteri, specifici per il personaggio scelto. Ogni combinazione di attacchi contribuisce ad aumentare la barra del super-attacco finale, il quale si attiva tramite la pressione contemporanea dei due grilletti e costituisce, qualora venga effettuato correttamente, un attacco imparabile. Nella versione WiiU sarà ancora più semplice attivare le combo poiché queste verranno selezionate direttamente dal touch-screen del gamepad. Per rendere ancora più spettacolari le super-mosse è stato inserita una modalità detta Clash System. Tale sistema può essere usato per interrompere l’attacco finale avversario, sebbene sia utilizzabile una sola volta per round. Durante la sequenza cinematografica, entrambi i giocatori scommettono in segreto segmenti della loro barra-combo: vince chi, in base alla quantità disponibile, ha scommesso la quantità maggiore. Il vincitore potrà di conseguenza o sottostimare i danni ricevuti oppure aumentarli in caso di vittoria o sconfitta.

Pugni per tutti

Injustice: Gods Among Us si compone inoltre di molte modalità in grado di soddisfare tutti i palati, dall’hardcore-gamer incallito, al più casual dei giocatori. Oltre ad una story-mode ponderata (impreziosita da fumetti inseriti in anteprima nella limited e commercializzati solo successivamente) e alla classica modalità versus, il titolo si fregia di un tutorial “ad hoc” enfatizzato dalla presenza di un practice mode che ha lo scopo di fornire un allenamento mirato sulle varie tecniche offensive e difensive.

Lo S.T.A.R. labs invece, un equivalente della torre delle sfide di Mortal Kombat, propone una buona serie di 240 missioni composte da tre livelli ciascuna (dieci per ogni personaggio giocabile); il superamento di ogni livello è funzionale al raggiungimento dello scopo della missione e coinvolgono ogni supereroe in una serie di mini-game platform, combattimenti o enigmi con il secondo fine di impratichire il giocatore nell’uso di determinate mosse.
Sono stati inoltre confermati i match privati o pubblici online, oltre alla modalità king of the hill e altre ancora non rivelateci.
Sebbene non siano al momento previsti dei DLC basati su personaggi scaricabili, sarà però possibile sbloccare costumi o raggiungendo determinati obiettivi oppure in base al livello di esperienza guadagnato, assegnato al giocatore in base alla sua bravura negli scontri vinti.

Injustice: Gods Among Us verrà rilasciato il 19 aprile su PS3 e Xbox 360 mentre non è ancora stata annunciata una data per la versione WiiU che disporrà della feature di off play-TV.
Vi lasciamo alla nostra intervista ad Hector Sanchez nella pagina seguente in attesa della nostra recensione a breve.