Moto Z2 Play + Mods - Hardware-Test

Il sogno di ogni nerd che si rispetti e avere fra le mani un oggetto tecnologico che, con poche mosse, gli permetta di svolgere tutte le attività quotidiane. Molti produttori di smartphone hanno tentato di condensare in un unico device Fotocamere, Proiettori, Hi-FI, scendendo però a compromessi che ne distruggevano, purtroppo, le potenzialità, per via dell’esiguo spazio disponibile nella scocca di un cellulare. Ma grazie all’idea delle Mods, Motorola ha fatto un enorme passo avanti da questo punto di vista.

Packaging, Estetica e Hardware

Nella sua confezione troviamo lo smartphone, un cavo USB di tipo c per la ricarica ed il relativo alimentatore supercharge, oltre ad un paio di cuffie in-ear di buona fattura. La scocca del device è totalmente in alluminio, e ci mostra nella parte frontale un display da 5.5 pollici con risoluzione FHD ed una fotocamera da 5Mpx con Flash dedicato, ottima per i selfie anche notturni ed il precisissimo sensore per le impronte digitali. Nella parte superiore troviamo il carrellino a scomparsa che grazie alla sua forma particolare riesce ad ospitare due sim ed una scheda SD senza problemi, la parte sinistra è pulita mentre nella parte destra troviamo il tastino di accensione (zigrinato, perfetto per trovarlo al volo) e il bilanciere del volume. Ma è la parte posteriore che ospita la vera caratteristica del device, ovvero i contatti magnetici che ci permettono di collegare le Mods che trasformano di volta in volta il nostro Moto Z2 Play in qualcos’altro. Inoltre troviamo la fotocamera con doppio flash led da 16Mpx. Il device è mosso da un processore Snapdragon 626 con GPU Adreno 505. La memoria interna è di 64gb espandibili mentre la RAM è di 4gb. La connettività è completa, grazie al supporto al LTE fino a 300Mbps mentre il Wifi è a/b/g/n dual band. Sono presenti inoltre l’NFC e la radio FM. Assente il led di notifica.

In uso

Partiamo dalla parte telefonica. Grazie alla sua connettività il device offre una copertura piena. L’ho portato con me in Slovenia per qualche ora di relax oltre confine e non ho ricevuto alcun tipo di problema anche in roaming. La ricezione è perfetta anche nei “Punti morti” che di solito affliggono la nostra rete durante i lunghi spostamenti in treno, e la ricerca delle celle è perfetta. Il vivavoce è potente e chiaro e non avremo difficoltà a sentire il nostro interlocutore anche nelle situazioni più concitate e anche appoggiando il device su di una superficie fonoassorbente non avremo problemi di ascolto, in quanto il vivavoce è posizionato nella capsula auricolare. Non sentiremo l’assenza del led di notifica grazie al Moto Display, ovvero quella funzionalità che accenderà il display ogni volta che riceveremo una nuova notifica, permettendoci di leggere e rispondere senza dover sbloccare il device. Sblocco che per l’altro è molto veloce grazie all’ottimo lettore d’impronte digitali che inoltre ci permette di gestire il device senza dover far ricorso ai pulsanti a display, in quanto tramite delle gesture potremo aprire il multitasking, tornare indietro o aprire il menu di sistema. Dopo aver imparato per bene i gesti, non se ne potrà più fare a meno. Il display è visibile sotto ogni condizione di luce ed il sensore della luminosità automatica è abbastanza reattivo e si adatta velocemente ad ogni situazione. È inoltre possibile impostare un’ora in cui il device passa in automatico in modalità protezione della vista, che rende i colori più caldi ed elimina quella luce blu che ci impedisce di dormire correttamente.

Multimedia e gaming

Dal punto di vista delle foto, gli scatti della fotocamera posteriore sono più che buoni in ottime condizioni di luce, mentre mostrano qualche rumore di troppo in quelle al buio, ma niente che infici un utilizzo social delle stesse. La messa a fuoco laser è velocissima ed è molto precisa. L’HDR si attiverà automaticamente in caso di bisogno, il che rende le foto sempre particolari e buone, sfiorando il livello che solo alcuni top di gamma raggiungono. Per quanto riguarda i video, vengono girati in 4K ma purtroppo è assente la stabilizzazione ottica. La riproduzione multimediale è eccelsa grazie all’ottimo display FHD che ci permette di vedere i nostri video e le nostre foto senza sforzi, con una buona resa dei colori e senza aberrazioni cromatiche. Giocare su questo device sarà un piacere grazie all’ampio display, soprattutto se si possiede la Mods Gamepad.

Le Mods

Ma cosa sono esattamente le Mods? Sono degli accessori che collegati tramite dei pin magnetici al retro dello smartphone, ci permettono di trasformarlo in qualcosa di totalmente nuovo. Sul mercato ne sono disponibili già una decina, 3 dei quali noi abbiamo testato per voi. Ed ecco le nostre impressioni.

Jbl Soundbooster 2

La resa degli altoparlanti presenti negli smartphone, solitamente, non ci permette di ascoltare al meglio la nostra musica. Per migliorare la situazione, di solito si ricorre ad ingombranti casse esterne bluetooth che dovrebbero, tecnicamente, migliorare le capacità audio del nostro device, ma purtroppo non sempre così accade, senza aggiungere la scomodità di portarsi dietro una cassa bluetooth. Ma grazie a questa Mods il problema non sarà più presente. Il form factor aiuta anche la presa in caso di chiamata, infatti questa cassa (al contrario di molte altre in circolazione bluetooth) non può essere utilizzata da kit vivavoce. L’audio è molto buono, certo dato il costo della mods (99€) su Amazon, forse ci si poteva aspettare uno spettro sonoro più ampio. Ottimo il fatto che non consuma la batteria dello smartphone, avendone una integrata.

360 Camera

Se siete alla ricerca di una mods che scateni intorno a voi un effetto wow, la camera a 360 fa sicuramente per voi. Dopo averla collegata al nostro Moto Z2 Play, verrà riconosciuta in automatico dal software della fotocamera, che la utilizzerà al posto di quella di base (comunque selezionabile da un apposito menù). Le foto sono di ottima qualità, potremo selezionare la risoluzione delle stesse, e saranno immediatamente visualizzabili sullo smartphone senza dover installare software aggiuntivi. Il prezzo (150€) è paragonabile ad altre fotocamere a 360°.

Mods Gamepads

Per i videogamer incalliti come noi, questa mod diventa quasi vitale. Una volta collegata al nostro smartphone, lo trasforma in una vera e propria console portatile, con tutti i pregi del caso. Moltissimi giochi dello store sono già compatibili con la mod, ed udite udite, anche molti emulatori per smartphone lo sono. Esteticamente inoltre il gamepad è forse la più riuscita delle mod, infatti una volta collegata si illuminerà il logo posteriore e i tasti si illumineranno alla pressione. Anche questa mods è dotata di batteria interna, che dura all’incirca 40 ore di gioco continuato.

Conclusione

Insomma, dopo un mese di utilizzo continuo questo device mi ha completamente conquistato. Ma mi ha lasciato un dubbio: val la pena acquistarlo visto che Motorola ha promesso 3 anni di supporto pieno alle Mod, e che siamo già nel secondo anno abbondante? E una volta che Motorola le molla, le mods diventeranno solo un inutile fermacarte? Fateci sapere cosa ne pensate!

 

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.