Nier: Automata - Hands-On

Ci sono titoli che, nonostante le loro qualità, finiscono per il passare completamente inosservati presso il grande pubblico. Capita, però, quasi a tradimento, che talvolta venga loro concessa una seconda opportunità, come dimostra il recentissimo annuncio del tutt’altro che prevedibile Knack 2. Fa parte di questa schiera di eredi inattesi anche Nier: Automata, nuova produzione sviluppata sotto la sapiente regia di Platinum Games, di cui è stata rilasciata una corposa demo nella giornata di ieri.

I, robot

Parlare della trama di Nier: Automata, trattandosi di una versione preliminare, è quanto mai prematuro ed azzardato, pertanto ai fini della nostra analisi ci basterà sapere che in questo spezzone di gioco assumeremo il controllo dell’androide femminile 2B. Il compito della nostra eroina sarà quello di infiltrarsi in una struttura industriale per debellare la minaccia costituita dal Goliath, una gigantesca arma di distruzione che, per l’appunto, affronteremo nelle battute finali. 2B non sarà comunque sola, dato che potrà contare sull’aiuto di un piccolo drone in grado di fornirle informazioni sull’ambiente di gioco e che sarà in grado di supportarla tramite una mitragliatrice ed un potente raggio laser. A lui si affiancherà, dopo pochi minuti, un androide maschile chiamato 9S, il cui aiuto si rivelerà quanto mai fondamentale in occasione dello scontro finale. Ovviamente è impossibile, data la brevità della demo, esprimere un giudizio definito relativamente alla bontà della narrativa e dell’ambientazione, così come a livello personale ho avuto molta difficoltà nel mettere bene a fuoco la proposta di Platinum Games, dato che nei circa 20 minuti necessari a giungere al termine della sessione le carte in tavola sono state scompigliate più e più volte.

nier_screenshot_1_08_1481192484-11-2016

Motore, azione!

È innegabile come Nier: Automata si inserisca a pieno titolo all’interno della rinomata tradizione action di Platinum Games: forte di richiami alla sua massima espressione (Bayonetta 2), ma non disdegnando di strizzare l’occhio a spin-off di saghe altrui (Metal Gear Rising: Revengeance), il nuovo lavoro del team nipponico affonda il suo gameplay all’interno di un comba system all’arma bianca di pregevole fattura. Decisamente più potabile rispetto ai tecnicismi dell’esclusiva Nintendo, il sistema messo in piedi in Nier: Automata si baserà comunque sulla concatenazione dei due attacchi principali, debole e forte, ai quali dovrà essere sapientemente affiancato un preciso uso della schivata. Questa azione in particolare si è rivelata fondamentale in occasione degli scontri con i due mid-boss presenti nella demo, data la sua capacità di garantire a 2B una finestra di azione decisamente più ampia del normale. Tutto funziona alla perfezione, in perfetto stile Platinum, pertanto spiace constatare come un simile meccanismo sia accompagnato da una serie di leggerezze capaci di incrinare l’esperienza complessiva. Mi riferisco, in prima battuta, alla pessima gestione della telecamera che, soprattutto in occasione degli scontri con già citati mid-boss, rende davvero difficoltoso il seguimento corretto del flow di gioco. Lo stesso utilizzo del pod di supporto è quanto mai macchinoso e vista la sua indubbia utilità spiace constatare come il suo impiego sia alquanto grossolano, soprattutto in virtù degli elementi ruolistici che vanno ad impattare sulla sua crescita: all’interno del menu di gioco, difatti, compare la possibilità di upgradarne le capacità, tramite l’utilizzo di alcuni chip in grado di modificarne l’efficacia. Queste influenze RPG si andranno ad applicare anche a 2B e, nonostante la demo non abbia permesso di esaminarli in maniera definita, la loro presenza può fare solo piacere.

ne_screenshot_engine_blade_with_ui_02_24112016_1479981604

Il troppo stroppia?

Personalmente, ma qua è più che palese di come le mie parole siano puramente soggettive, non ho gradito molto il continuo cambio di direzione intrapreso dal gioco, capace come è stato di mutare prospettiva e gameplay con una frequenza ed una rapidità che mi hanno lasciato l’amaro in bocca. Quello che inizia come un canonico hack’n slash, difatti, grazie a dei repentini cambi di prospettiva capaci di switchare in un attimo dal 3D puro ad una sorta di 2.5D, ha invero dimostrato la volontà di diversificare l’azione di gioco, inserendo momenti che richiamano alla mente i vecchi brawler a scorrimento, i twin stick shooter e (seppur in maniera più velata) i platform. Si tratta indubbiamente di uno sforzo apprezzabile, ma a mio modo di vedere ha solo finito per rendere decisamente più frammentata e confusionaria l’azione di gioco, dato che si tratta comunque di digressioni che sembrano godere della medesima perizia realizzativa che caratterizza l’azione che ha reso celebre il team giapponese. A migliorare queste sensazioni non ci pensa neppure la struttura del livello presente in questo frammento, decisamente poco ispirata, sin troppo ripetitiva e priva di guizzi, così come il design complessivo dei nemici di base. Sarà forse un discorso limitante, ma da un titolo Platinum trovo più lecito aspettarsi un’azione serrata e martellante: l’augurio, visto che comunque nel complesso Nier: Automata ha un retrogusto interessante, è che si tratti soltanto di una sorta di nuova demo di Dead Space (il primo). Dubbi anche sul comparto grafico generale, di sicuro non al top di quanto visto su PS4, mentre un plauso va riservato all’eccellente accompagnamento musicale, che personalmente mi ha riportato alla mente le note utilizzate da Kenji Kawai per Ghost in the Shell.

nier_screenshot_2_08_1481192484-11-2016

L’impronta Platinum è facilmente rilevabile in Nier: Automata, ma almeno a giudicare da questa demo il team sembra volersi spingere oltre la mera frenesia action che ne ha decretato la fortuna. Il limite principale di questo mix di situazioni differenti che si susseguono a velocità smodata si traduce in una carenza di coesione generale. Magari, come già detto, si tratta solo di una scelta di demo sbagliata, visto che sotto a questo alone imperfetto sembra pulsare un’anima non certo priva di personalità.

9 Commenti a “Nier: Automata”

  1. Macchiaiolo on

    Devo assolutamente giocarlo. Secondo me sarà un capolavoro o meglio, un cult!

    @Macchiaiolo , che ne pensi tu che sei un amanate dei platinum?

    Dunque come sai bene io amo le produzione Platinum quindi sono fortemente di parte.

    Dopo la demo sono indeciso se prende la collector's, mi frena solo il prezzo esagerato.

    Trovo il gioco molto interessante, il sistema di combattimento si avvicina anche se non raggiunge la perfezione di quello visto in Bayonetta e introduce la parte shooting.

    Non posso dire che è una fusione tra Vanquish e Bayonetta in un'ambientazione alla Rising, solo per il fatto che almeno nella demo manca quella velocità tipica di quel capolavoro che è Vanquish. Diciamo che è Metal Gear Rising con un personaggio che scimmiotta Bayonetta senza arrivare però ai livelli di personalità della strega.

    Per me è un acquisto obbligato perché ha tutto quello che amo, ma capisco le perplessità di Simone sul continuo cambio di "genere". Passare da un action in terza persona, ad un h&S dall'alto ad uno sparatutto su binari in meno di 20 minuti è impegnativo, ma voglio pensare che sia una demo ad hoc per far vedere le varie facce del gioco.

  2. SkolcStrife on

    A me è piaciuta tutta la demo,l'ho anche rifatta a Difficile ed è tutt'altra adrenalina,ma anch'io capisco che gradire le variazioni di modalità di gioco e similari sono puramente soggettive.Comunque penso proprio che sia un show case così per buttarci di tutto.Come FF XV,dopo tutti quei trailer ogni giorno dicevo "ma rimarrà qualcosa che non si sappia?" e poi le sorpresine sono arrivate comunque.Anche Bayo 1 mi piacque perché durante tutto il gioco c'erano delle variazioni al gameplay che non mi aspettavo di vedere per esempio vicino alla fine.

    @Macchiaiolo Io comunque la pazzia con la collector's l'ho fatta ieri sera,e poi fino al Remake VII non voglio più saperne dello square store.Rincarano le limited almeno di 50€ più di quanto dovrebbero valere.

  3. The_WLF on

    WTF ma hai giocato a Nier per la vecchia generazione?

    In verità no, infatti ho voluto sottolineare come le criticità indicate siano puramente soggettive…

  4. Ginoki on

    In verità no, infatti ho voluto sottolineare come le criticità indicate siano puramente soggettive…

    No tranquillo,la mia era una semplice domanda,ma poteva essere un buon angolo di riflessione,anche se diverse cose da te descritte paiono più difetti che oggettività,purtroppo…

  5. The_WLF on

    No tranquillo,la mia era una semplice domanda,ma poteva essere un buon angolo di riflessione,anche se diverse cose da te descritte paiono più difetti che oggettività,purtroppo…

    Ci mancherebbe…:D

    Per come la vedo tutte quelle digressioni del gameplay le ho trovate davvero poco amalgamate al contesto, oltre che davvero inferiori al lato puramente action. Mi sembrano quasi messe là solo per variare il gameplay. Mi auguro che sia solo colpa di una demo montata male, che punta solo a mostrare il maggior numero di elementi che saranno nel gioco completo, dato che sia l'ambientazione che il combat system mi sono piaciuti molto.

  6. Prinzilabelva on

    Madonna che figata di gioco…. un vero gioco da Platinum Games! Graficamente se mbra un gioco ps3, ma cacchio quanto ci si diverte!!!! Uno degli unici hack and slash che usciranno….. lo compro ad occhi chiusi

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.