FIFA 09: Ultimate Team - Approfondimento

"Ce l'ho, ce l'ho, mi manca! Salihamidzic, ancora! Bah, provo a scambiarlo anche se ce l'hanno tutti, vediamo come va. Mmm scudetto del Torino, lo metto nella collezione, mi tengo quello della Roma e ci guadagno qualcosina per la spesa; Belleri non ce l'ho e mi potrebbe servire per la panchina, cosi come Zebina, Gudjohnsen invece lo metto subito nella formazione titolare". Ho speso una fortuna in pacchetti di figurine ed ancora non ho avuto la fortuna di trovare un fuoriclasse, uno stadio e delle divise nuove per la mia neonata societa' di calcio; andro' sul mercato delle aste ma ormai capisco di essere entrato in un tunnel di cui non vedo l'uscita, trascinato da una voce incantatrice che dice: spendi spendi spendi. Il tunnel si chiama FIFA 09: Ultimate Team.

“Ce l’ho, ce l’ho, mi manca! Salihamidzic, ancora! Bah, provo a scambiarlo anche se ce l’hanno tutti, vediamo come va. Mmm scudetto del Torino, lo metto nella collezione, mi tengo quello della Roma e ci guadagno qualcosina per la spesa; Belleri non ce l’ho e mi potrebbe servire per la panchina, cosi come Zebina, Gudjohnsen invece lo metto subito nella formazione titolare”. Ho speso una fortuna in pacchetti di figurine ed ancora non ho avuto la fortuna di trovare un fuoriclasse, uno stadio e delle divise nuove per la mia neonata societa’ di calcio; andro’ sul mercato delle aste ma ormai capisco di essere entrato in un tunnel di cui non vedo l’uscita, trascinato da una voce incantatrice che dice: spendi spendi spendi. Il tunnel si chiama FIFA 09: Ultimate Team.
 
Manager
 
Ebbene si, non ci troviamo davanti ad un’edicola con in mano decine di pacchetti di figurine dei calciatori ma nervosamente seduti su una poltrona, joypad in mano e console accesa, balbettando inconsciamente dopo aver sperimentato la nuova modalità dell’eccellente FIFA 09. Il perché del balbettio? Procediamo per gradi.
FIFA 09: Ultimate Team è a tutti gli effetti una nuova modalità carriera, in cui dovremmo creare e gestire una nuova società calcistica sotto qualsiasi punto di vista; fino a qui nulla di originale, si tratta di una modalità nata e sviluppata in decine e decine di titoli sportivi negli ultimi anni, non ultimi quelli targati Electronic Arts. La novità in questo caso è costituita dalla struttura, largamente ispirata ai classicissimi album di figurine ed ai più recenti giochi di ruolo.
Un convincente Fabio Caressa ci presenta FIFA 09: Ultimate Team mettendo subito in chiaro lo scopo del gioco: costruire la migliore squadra di calcio possibile collezionando e scambiando le carte contenute nei relativi pacchetti, bronzo, argento ed oro. Per avere chiaro il quadro della situazione è bene spiegare quali siano le reali differenze tra le diverse categorie e specie di carte. La carte bronzo sono disponibili fin dall’inizio del gioco, hanno valori modesti e diventano praticamente inutili dopo sei partite, al termine delle quali sbloccheremo la categoria argento, o dopo dodici, quando finalmente saranno fruibili quelle oro. La squadra che scenderà in campo è determinata in tutto e per tutto dalla carte che avremo la fortuna, o sfortuna, di pescare: le più importanti sono ovviamente quelle dei calciatori, seguite a ruota da quelle che consentono di gestire la società dal punto di vista manageriale. Prima del match è possibile sfruttare le potenzialità delle carte allenamento (si migliora il talento e la condizione fisica), carte contratto (si allunga il rapporto professionale con il giocatore), carte infortunio (si guariscono i calciatori dai vari infortuni), la carte club (divisa, stadio, stemma, campo di allenamento mentre durante la partita si possono usare (premendo il tasto back) determinate carte gioco con le quali si possono aumentare le prestazioni fisiche e tecniche dei giocatori per un certo periodo (colpo di testa, tiro potente, velocità, accelerazione, dribbling) o, addirittura, l’approccio dell’arbitro nei confronti della propria squadra e di quella avversaria.
 
Money
Nel calcio moderno tutto ha un prezzo e i pacchetti di carte in FIFA 09: Ultimate Team non fanno eccezione. Per acquistare un pacchetto bronzo sono sufficienti 500 punti guadagnati durante i nostri match ma le carte all’interno sono di scarso valore e ben presto sentiremo la necessità di qualcosa di più decisivo, come i pacchetti argento, da 2500 punti, o i pacchetti oro, da 5000 punti. Un match vinto con largo scarto di gol porta nelle nostre tasche 500/600 punti al massimo, chiaro dunque come sia lungo e difficile costruire una squadra di vertice guadagnandosi i punti unicamente sul campo. Ultimate Team diventa a questo punto l’apoteosi del business: esiste, infatti, una scorciatoia comoda ma alquanto onerosa che permette, con pochi passaggi, l’accesso ad un vero e proprio tesoro, il Marketplace. Direttamente dal gioco è possibile infatti entrare nel negozio online, che mette a disposizione le tre categorie di pacchetti al prezzo, rispettivamente, di 20, 40 e 80 Microsoft Points. Da non dimenticare, inoltre, la possibilità di partecipare alle aste online, mettendo in lista scambi delle carte o acquistando quelle di altri utenti, utili alla nostra causa. Un ulteriore metodo per guadagnare punti utili è spostare le proprie carte nella “collezione”, un album di figurine vuoto da riempire con migliaia di carte.
La modalità Ultimate Team favorisce, dunque, la coesistenza di due filosofie societarie contrapposte: da una parte chi suderà pesantemente sul campo i punti di acquisto, dall’altra chi non baderà a spese e costruirà subito una squadra ad un prezzo da capogiro.
FIFA 09: Ultimate Team prevede essenzialmente due modalità di gioco, sia online che offline. La prima è costituita da singole partite di campionato in cui potremo decidere se sfidare una squadra guidata dalla CPU (eventualmente in compagnia di amici) oppure un avversario online. La seconda modalità, Tornei, non è disponibile all’inizio del gioco ma va sbloccata acquisendo i punti abilità durante le singole partite; i tornei sono dodici e si va dalla coppa divisione per la quale sono necessari 75 punti abilità alla coppa del mondo, che esige invece ben 750 punti.
 
Troppi ricchi
Senza ombra di dubbio FIFA 09: Ultimate Team è un’espansione di spessore che riesce a portare su console l’affascinante mistero di un pacchetto di carte da scoprire, la delusione delle carte doppie e l’adrenalina di un’asta all’ultimo sangue. In sostanza ci sarebbero tutti gli elementi perché Ultimate Team possa essere considerato un gioco vero e proprio, in grado di unire sapientemente strategia e giocabilità e porsi come valida alternativa ai, pochi a dire il vero, giochi manageriali. Purtroppo alcune scelte di carattere commerciale minano la sua ragion d’essere. Il riferimento è chiaramente rivolto alla possibilità di acquistare le carte sul Marketplace:se indice della qualità dei games strategico/manageriali è sempre stato il grado di dipendenza dei giocatori, quanto può giovare la possibilità di comprare immediatamente centinaia di carte ed avere, conseguentemente tutto subito? Secondo la filosofia di questo genere di gioco, fondamentale e divertente dovrebbe essere il percorso che porta al successo…non il contrario.